Alpinismo

Etna, Tom Perry sul sentiero di Wojtyla

immagine

PIANO VETORE, Catania — Nuova avventura per Tom Perry – all’anagrafe Antonio Peretti – l’alpinista famoso per scalare le montagne del mondo a piedi nudi. Oggi infatti partirà per la sua nuova avventura sull’Etna, lungo uno dei sentieri che Papa Giovanni Paolo II avrebbe voluto attraversare a piedi, e a cui dovette rinunciare per le condizioni di salute.

L’iniziativa rientra nel progetto "Tom Perry a piedi scalzi sui sentieri di Giovanni Paolo II – Le care montagne che parlano di Dio", promossa dalle Province di Catania e Vicenza e dalla Regione Valle d’Aosta. Secondo il progetto "l’alpinista scalzo" dovrebbe percorrere quei tracciati di montagna che Karol Wojtyla amava, tra quelli che percorreva abitualmente in vacanza e quelli a cui aveva dovuto rinunciare per via delle sue condizioni di salute.
 
La data scelta non è casuale: il 13 maggio è il giorno del 28esimo anniversario dell’attentato subito dal Giovanni Paolo II a Roma. Oggi quindi Tom Perry partirà da Piano Vetore, sull’Etna, per il primo percorso sulle orme del Papa.
 
Perry – all’anagrafe Antonio Peretti –  è soprannominato "l’alpinista scalzo", per aver disceso a piedi nudi diverse montagne, dal Kilimanjaro al Licancabur al Nevado Sajama, dal Gran Sasso alle Dolomiti all’Etna stesso.
 
 
Valentina d’Angella
Foto courtesy of Tom Perry

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close