Sport

E la crisi fa saltare il trofeo Kima

immagine

SONDRIO — Niente trofeo Kima, quest’anno. Colpa della crisi ecomica. La triste notizia per gli appassionati di Skyrunning è stata comunicata nei giorni scorsi dagli organizzatori della celebre gara valtellinese, che di fronte ad un budget troppo elevato hanno deciso di rendere il trofeo biennale.

Il Kima è una delle gare più attese e spettacolari della stagione estiva. Quarantotto chilometri di corsa tra i passi e le valli della Valtellina, che ogni anno richiamavano in zona centinaia di appassionati. Ma quest’estate, non darà spettacolo.
 
"Una gara come la nostra ha costi elevatissimi – ha spiegato l’ideatrice della gara Ilde Marchetti a Maurizio Torri – e negli ultimi anni gli sponsor sono sempre meno. Gli enti pubblici, attualmente, ci aiutano in una percentuale del 20 per cento: impossibile di questi tempi coprire il bilancio".
 
Il comitato organizzatore ha perciò optato per organizzare il Trofeo Kima soltanto ogni due anni, e di presentare annualmente soltanto il Minikima e la neonata Skyrace Val Porcellizzo.
Ma dietro la drastica decisione degli organizzatori, a quanto pare, c’è anche un calo di presenze dei corridori. "Sempre meno atleti sono attratti dai tracciati lunghi – ha detto ancora la Marchetti -. Tutti vogliono cimentarsi su percorsi meno muscolari e impegnativi. Il tutto per riuscire a correre praticamente ogni domenica".
 
Secondo quanto riferito dal portale Sportdimontagna, altre gare classiche della zona sarebbero rimaste vittime della crisi economica, come il celebre Giro dei Laghi del Bitto.
 
 
Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close