• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Mostre, Primo Piano

Torino, nuvole e laghi d’alta quota in mostra al Forte di Exilles

Cielo-nuvole-e-neve_Marco-Caccia-300x199.jpg
Nuvole in alta quota (Photo Marco Caccia)
Nuvole in alta quota (Photo Marco Caccia)

EXILLES, Torino — Ha aperto sabato 20 settembre il nuovo allestimento del Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino al Forte di Exilles. Si tratta di una doppia esposizione fotografica ospitata fino al 2 novembre: “Cosa sono le nuvole?” e “Spicchi di cielo: i laghi d’alta quota nelle Alpi occidentali”.

Il suggestivo forte di Exilles domina l’omonima cittadina della provincia di Torino e grazie alla collaborazione tra la Regione Piemonte e il Museo Nazionale della Montagna Cai-Torino è diventato una sede espositiva del Museo, oltre che archivio e luogo di incontri conferenze e convegni. Dal 20 settembre il forte ospita una doppia esposizione fotografica.

La prima si intitola “Spicchi di cielo: i laghi d’alta quota nelle Alpi occidentali” a cura di Nicola Destefano, Andrea De Zan e Antonello Provenzale. La mostra è basata sulle immagini degli ambienti dei laghi alpini del Parco Nazionale Gran Paradiso e intende far conoscere i progetti di ricerca nei laghi dell’area protetta e sensibilizzare sulla necessità di proteggere questi patrimoni unici del nostro Paese.

La seconda è invece “Cosa sono le nuvole?” in cui oltre sessanta immagini di grande formato, realizzate dal fotografo torinese Dario Lanzardo raccontano tutto sulle nuvole attraverso diverse letture tematiche quali poesia e religione. Vi sono anche dei pannelli esplicativi, realizzati dalla Società Meteorologica Italiana, che spiegano cosa sono le nuvole per la scienza.

Proprio il presidente della Società Meteorologica Italiana, Luca Mercalli, terrà una lezione-osservazione dal vivo sulle nuvole e sulle frontiere della moderna meteorologia al forte di Exilles. L’appuntamento è fissato per domenica 19 ottobre alle ore 15:30 con ingresso gratuito per gli abbonati e ridotto per gli altri visitatori.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.