• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cultura

Clusone Jazz Festival: musica tra i monti

immagine

CLUSONE, Bergamo — Una carrellata di concerti e di manifestazioni. Questo in programma per la 27esima edizione del Clusone Jazz Festival, che ha appena preso il via e che si svolgerà in 19 comuni, anche fuori dalla provincia di Bergamo. E per la prima volta il festival farà tappa anche in Val di Scalve.

Un’inizio estate divertente e ricca di spettacoli, all’insegna della bella musica e della montagna. Un totale di 27 concerti, sparsi tra la provincia di Bergamo e Brescia, con puntate anche a Legnano (Milano), Finale Ligure (Savona) e Mandello Lario (Lecco).
 
La maggior parte degli eventi si terranno comunque a Clusone, dove è iniziato il festival lo scorso 2 giugno, e dove si chiuderà il 29 luglio.
 
Quest’anno gli organizzori hanno voluto davvero esagerare. Non solo per i grandi nomi che faranno ballare le montagne sulle note del jazz internazionale, tra cui Dave Liebman, Steve Swallow, Gunter Sommer, Wadada Leo Smith, Paul McCandless, Gianluigi Trovesi, il batterista di Frank Zappa, Jimmy Carl Black, e Gian Maria Testa. Ma anche per i luoghi scelti per le manifestazioni.
 
Per la prima volta il festival approderà nella bellissima Val di Scalve, a Schilpario. Il 15 luglio il parco minerario sarà la cornice di alcuni concerti, e sarà possibile anche scoprire le vecchie miniere con visite guidate, intervallate da degustazioni di prodotti locali.
 
Nel pomeriggio dello stesso giorno la manifestazione si sposterà nella conca di Epolo ( raggiungibile a piedi o in seggiovia) per un ulteriore concerto “a due passi dal cielo”, alle spalle del Pizzo Camino.
 
Quest’anno poi il Clusone Jazz Festival si associa ad altre importanti iniziative. La prima è Kaibakh, che tra il 13 e il 22 luglio allestirà concorsi di pittura, scultura e videoarte, e proietterà film, documentari e fotografie di montagna.
 
Sarà poi la volta di Temponautica. Che si terrà, sempre a Clusone, tra il 28 luglio e il 5 agosto. Ci saranno letture di romanzi, laboratori per bambini, laboratori di scrittura creativa che si svolgeranno di notte per i boschgi di Clusone, e camminate per itinerari notturni, per recuparare le vie di montagna del passato.
 
 
 
Valentina d’Angella
 
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.