• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Top News

Val di Fiemme, due scialpinisti morti sotto valanga

valanga in Val di fiemme (Photo Agi.it)
Valanga in Val di Fiemme (Photo Agi.it)

MOLINA DI FIEMME, Trento — Sono morti travolti da una valanga due scialpinisti trentini sulle Dolomiti della Val di Fiemme. I due uomini sabato erano partiti per una gita con le pelli  in Lagorai e stavano percorrendo un tratto sopra Lago delle Buse, quando si è staccata la slavina che li ha sommersi. I tecnici del Soccorso alpino di Moena avevano individuato le vittime già nella sera in Val Cadino, una valle laterale della Val di Fiemme, ma il recupero è stato possibile solo nella giornata di ieri.

Le vittime sono un agente del nucleo cinofili della Polizia di Moena di 48 anni e un suo compaesano di 42 anni, entrambi, secondo la stampa locale, due esperti scialpinisti. I due uomini erano partiti sabato mattina dal Ponte delle Stue, diretti verso la valle delle Stue. Intorno alle 11 della mattina avevano sentito i propri famigliari al telefono: si trovavano sulla Pala del Becco, vetta di 2434 metri vicina a Cima delle Buse. Si è trattato dell’ultimo contatto. Alla sera, non vedendoli rientrare, i parenti hanno dato l’allarme e sono iniziate le ricerche da parte del Soccorso alpino.

Già intorno alle 22.30 i tecnici della stazione di Moena avrebbero individuato i corpi degli scialpinisti, grazie agli sci che emergeva dalla neve. I due uomini sarebbero stati travolti da una valanga scesa nella zona del Lago delle Buse, uno dei bacini naturali del Lagorai che sorge ad oltre 2000 metri di quota.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *