• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Poli, Top News

Vie nuove e parapendio per due australiane in Groenlandia

Natasha Sebire verso la cima del Castle Peak_ dietro il Mr Mighty la cima più alta  lungo la cresta (Photo Gemma Woldendorp)
Natasha Sebire verso la cima del Castle Peak_ dietro il Mr Mighty la cima più alta lungo la cresta (Photo Gemma Woldendorp)

SERMERSOOQ, Groenlandia — Prime salite e prime discese in parapendio per le australiane Natasha Sebire e Gemma Woldendorp nel nord della Liverpool Land, la penisola della Groenlandia nordorientale. Le due alpiniste hanno vissuto 5 settimane tra i ghiacci del nord del mondo, coprendo gli spostamenti con gli sci e scalando ben 7 picchi inviolati, da quattro dei quali sono anche scese con la vela.

La Sebire e la Woldendorp sono atterrate al Constable Pynt ad aprile. Dall’aeroporto si sono spostate per 65 chilometri con le slitte e con gli sci, trainando carichi da 160 chili, contenenti cibo ed equipaggiamento necessario alla permanenza al campo base.

Secondo il British Mountaineering Council che riferisce la notizia, la zona scelta dalle due “aussie” era stata visitata nel 2007 da Jim Gregson, un veterano della Groenlandia, che insieme a 5 compagni compì 8 prime salite fino a 770 metri di quota. Fu proprio l’esploratore inglese ad avvisare della presenza di diversi picchi inviolati, alcuni dei quali presentavano salite potenzialmente molto tecniche. Di ritorno pubblicò un report nel quale allegava foto di queste torri di roccia immacolate.

Sebire e Woldendorp sono state di stanza al campo base per 2 settimane trovando un meteo ideale, con venti deboli, e temperature comprese tra i -28°gradi e i – 2. Sfruttando la buona sorte hanno potuto realizzare 7 prime salite, 4 delle quali terminate con un lancio dalla cima dei pinnacoli di roccia in parapendio. Alcune delle vie sono state quasi delle semplici camminate, altre invece hanno richiesto l’uso degli sci, altre di scalate di misto ghiaccio e roccia.

La cima più grande su cui hanno scalato è una torre di mille metri situata al limite della calotta polare, che hanno chiamata Mr Mighty. Rilevante anche la Castle Peak, alta 744 metri, che hanno scalato due volte da due diversi itinerari. Alla fine del viaggio sono tornate indietro con gli sci fino all’aeroporto di Constable Pynt dopo 5 fortunatissime settimane di spedizione, durante le quali avrebbero trovato solo 5 giorni di cattivo tempo.

La Sebire e la Woldendorp non sono nuove a spedizioni alpinistiche esplorative. Nel 2009 per esempio, vinsero l’Australian Geographic Society Spirit of Adventure Award per aver aperto alcune vie sui picchi di granito di 6000 metri nella Miyar Valley dell’Himalaya indiano.

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.