• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
I nostri lettori, L'approfondimento, Multimedia

Stati Uniti, alla scoperta dei parchi del West

Bryce (Tuttoinlibera.it)
Bryce (Tuttoinlibera.it)

MILANO — Uno splendido viaggio alla scoperta dei grandi parchi del selvaggio west, dove i nativi americani hanno le loro principali riserve che formano la ‘nazione indiana’. E’ quello intrapreso da Elisa e Alessandro, due lettori di Montagna.tv che hanno creato il sito Tuttoinlibera.it e che hanno voluto condividere con noi racconti, consigli e foto della loro avventura on the road tra le meraviglie del Nord America. Insieme a loro ripercorreremo a puntate le singole aree che hanno visitato. Che percorso hanno seguito? Ecco un assaggio del loro itinerario.

 

STATI TOCCATI: Nevada, Arizona, Utah.

LE COSE DA VEDERE: punto principale di partenza la scintillante Las Vegas nata artificialmente nel cuore del deserto del Nevada, città della lussuria e del divertimento, teatro dei più elaborati e divertenti spettacoli artistici e patria degli appassionati dei giochi d’azzardo. Ci immergeremo poi nella immensità del Grand Canyon, una delle meraviglie della natura, incantevole e selvaggio che impareremo a conoscere osservandolo dai migliori angoli panoramici e addentrandoci nel suo interno tramite alcuni dei sentieri escursionistici che non sono mai da sottovalutare sia per la lunghezza, il dislivello e le alte temperature all’interno del canyon. Proseguiremo quindi nelle desolate praterie della Foresta Pietrificata e tra i colorati calanchi del Deserto Dipinto. Entreremo all’interno del misterioso Canyon de Chelly, in pieno territorio Navajo, dove i villaggi in pietra sono stati costruiti all’interno di immense cavità naturali e dove la storia ha scritto pagine di sofferenza e distruzione. Quando ci troveremo di fronte alla lunga strada asfaltata ci sembrerà di inoltrarsi direttamente all’interno della Monument Valley proveremo una emozione difficilmente descrivibile e che diventerà ancora più intensa quando percorreremo il sentiero panoramico tra i mitici colossi di arenaria dalle forme più svariate. Infine non ci lasceremo sfuggire la magia dell’alba!! Lo spettacolo di Horseshoe Bend non si può descrivere, bisogna vederlo! Non ci limiteremo poi ad osservare dall’alto la meraviglia del Bryce Canyon, ma ci inoltreremo proprio nel cuore del parco ed attraverseremo la foresta di guglie e pinnacoli colorati che non ha eguali al mondo. Sulla strada per Moab non mancheremo di sostare al Goblin Valley State Park, un piccolo divertente parco adatto a grandi e piccini. A Moab infine, potremo ammirare Arches National Park con i suoi 2.000 archi in pietra immersi in un territorio primitivo ed affascinante mentre a Canyonlands il nostro sguardo si perderà nel tentativo di catturare l’immensità di Island in the Sky.

CONSIGLI UTILI: vi consigliamo caldamente di organizzare bene il vostro viaggio in modo da utilizzare al meglio le giornate a disposizione. E’ preferibile effettuare i trasferimenti in automobile partendo di prima mattina in modo da arrivare presto a destinazione e visitare i parchi dal primo pomeriggio fino al tramonto. Soprattutto cercate, per quanto possibile, di visitare questi luoghi anche a piedi approfittando dei numerosi sentieri panoramici. I parchi americani sono molto ben organizzati. Sul sito del National Park Service “nps.gov” troverete tutte le informazioni utili per una visita piacevole ed informata. Gli orari del parco, il costo di ingresso, le cose da fare in relazione al tempo a disposizione, la mappa del parco con i punti principali da vedere, le visite guidate dai ranger e il giornale del parco con tutte le informazioni più aggiornate, in alcuni casi, tradotte nelle principali lingue compreso l’italiano.

COME MUOVERSI: indubbiamente il mezzo migliore per muoversi è l’automobile che avremo preventivamente prenotato direttamente on-line in Italia. Meglio prendersi un pò in anticipo per poter scegliere comodamente il modello desiderato. A Las Vegas, vicino all’aeroporto si trova il grande centro prenotazioni dove sono riunite tutte insieme le compagnie di autonoleggio.

DOVE DORMIRE: se desiderate pernottare nelle immediate vicinanze dei parchi troverete alberghi sempre puliti e confortevoli ma alquanto affollati. In alcuni casi gli alberghi sono situati addirittura all’interno dei parchi ma il prezzo sarà decisamente superiore. Ricordatevi comunque di prenotare in anticipo. Se avete fatto la prenotazione via internet direttamente sul sito dell’albergo, leggete bene il regolamento perchè di solito c’è la possibilità di cancellare la prenotazione anche all’ultimo momento senza penalità. Ciò può rivelarsi molto utile se, a causa di qualche inconveniente, dovete cambiare il vostro programma di viaggio.

IL PERIODO MIGLIORE: in estate le temperature possono essere molto elevate. Il periodo migliore pertanto è la primavera, in particolare maggio e giugno. Non a caso questi periodi sono decisamente affollati.

IL PIATTO MIGLIORE: è un pò difficile da stabilire ma sicuramente vi gusterete piatti molto diversi dalle vostre abitudini. La cucina messicana ha indubbiamente una enorme influenza ed è molto economica. I piatti sono sempre molto abbondanti e forniti con parecchi tipi di salse dai gusti più svariati. Le bevande analcoliche verranno servite a volontà pagando solo il primo bicchiere. Alcuni ristoranti sono specializzati nelle prime colazioni che verranno servite molto ricche ed abbondanti. Attenzione ai ristoranti con la formula “all you can eat”: si paga un prezzo prefissato e si potrà ordinare fino a quando il vostro stomaco deciderà di arrendersi.

COSA ASSOLUTAMENTE NON FARE: ricordatevi di rispettare la segnaletica stradale ed in particolare i limiti di velocità in quanto la legislazione americana è molto severa in proposito.

 

Elisa&Alessandro

 

Info: http://www.tuttoinlibera.it/viaggi_america.html

 

no images were found

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.