• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Itinerari, L'approfondimento

Il fascino lunare di Punta Lamarmora

CAGLIARI, Sardegna — Si chiama punta Lamarmora e con suoi 1.834 metri di quota è la cima più alta della Sardegna. Si trova a cavallo tra i comuni di Desulo e Arzana e per il suo possesso gli abitanti delle due comunità si macchiarono di delitti. La località si chiama anche “arcu ‘e dexiotto” in onore dei 18 morti che, si dice, vi furono durante la lotta per l’affermazione dei confini comunali.

Il paesaggio è spoglio è quasi lunare, ma c’è un’eccezione: il bosco di Tassi millenari (Taxus bacata) ad occidente nel versante chiamato “Su Sciusciu”. In passato la vegetazione era molto più presente, ma un abuso da parte delle comunità della zona ha cambiato il volto del paesaggio, lasciando sparute specie arboree.

Il sentiero che conduce alla cime è abbastanza facile e può essere affrontato da tutti, purché abbiano un minimo di allenamento. Nelle giornate terse dalla vetta si scorgono le colline di Cagliari e i monti sempre innevati della Corsica. Comuni anche avvistamenti di aquila reale o mufloni.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.