• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Curiosità, Top News

Gli studenti di Oxford danno scandalo sulla neve: sponsor inorriditi

Varsity Trip's Valley Rally (Photo courtesy Daily Telegraph)
Varsity Trip's Valley Rally (Photo courtesy Daily Telegraph)

VAL THORENS, Francia — Altro che aplomb inglese. Spogliarelli, simulazioni sessuali, giochi hard e volgarità: questo il riassunto della tradizionale settimana bianca delle Università di Oxford e di Cambridge, che dovrebbe raccogliere la créme dell’alta società inglese. Lo spettacolo dato dagli studenti è stato così di cattivo gusto che lo sponsor, nota agenzia per viaggi di lusso, ha annunciato di voler lasciare.

Il tradizionale raduno degli studenti di Oxford e di Cambridge, il “Varsity Trip’s Valley Rally” che si tiene ogni anno dal 1922, si è tenuto nei giorni scorsi sulle alpi francesi, in Val Thorens. Duemilacinquecento studenti hanno passato una settimana sulla neve e l’ultimo giorno si sono cimentati in diverse sfide, piuttosto singolari, per aggiudicarsi un viaggio sulle nevi austriache del valore di 5000 sterline, messo in palio dalla Scott Dunn, agenzia viaggi sponsor dell’evento.
Tra le prove in concorso: rompere un uovo nella maniera più creativa possibile, mangiare palle di neve e posare per fotografie avventurose. Di fronte a queste prove, la fantasia degli studenti si è letteralmente scatenata. Si parla di gente che si è spogliata nuda coprendosi di sugo o cioccolata davanti a 500 spettatori, di uova rotte fra le natiche e poi mangiate dai colleghi, di ragazze e ragazzi senza veli in pose erotiche sulla neve e perfino di palle di neve innaffiate di urina e ingoiate dalle squadre per avere punti extra.
Vergogna? Macchè. “Ho rischiato l’ipotermia ma ne è valsa la pena” e “Ho venduto la mia dignità per una vacanza gratis” sono stati i commenti rilasciati alla stampa dagli studenti in gara.
Lo sponsor, Scott Dunn, si è detto letteralmente disgustato da tutto lo spettacolo, e ha annunciato al Daily Telegraph che “onorerà l’impegno preso rispettando l’accordo firmato per questa edizione, ma che non vuole avere più nessun coinvolgimento, in futuro, con il Varsity Trip and Valley Rally”.
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.