• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

Makalu: nessuna traccia di Lafaille

immagine

KATHMANDU, Nepal — I familiari ci sperano ancora. Ma la possibilità di trovare in vita Jean-Cristophe Lafaille, disperso ormai da 5 giorni sulla vetta del Makalu, sono praticamente nulle.

Secondo i collaboratori dell’alpinista, Lafaille sarebbe scomparso fra il bivacco a 7600 metri d’altezza e la vetta. ieri infatti è stata ritrovata la sua tenda rossa del campo avanzato da cui lo scalatore francese sarebbe partito per attaccare la vetta del Makalu.

 
Secondo gli esperti è praticamente impossibile sopravvivere a quelle altitudini per 5 giorni consecutivi. Di Lafaille non ci sono tracce. Il telefono satellitare di cui era dotato tace da giorni. L’alpinista avrebbe dovuto far ritorno al campo base fra sabato e domenica scorsa. Ma non è mai arrivato.
 
Intanto è giunta a Kathmandu Katia Lafaille, moglie e manager del disperso. Lafaille stava tentando un’impresa mai compiuta finora. La scalata in solitaria alla vetta di 8463 metri del Makalu, per giunta in condizioni invernali.
 
 
una delle ultime foto spedite da Jean-Cristophe Lafaille ai suoi collaboratori (fonte: www.everestnews.com)
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.