• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Convegni, Primo Piano

Ims, domani protagonisti Karakorum, alluvione e pulizia ghiacciai

karakorumBRESSANONE, Bolzano —  Il Karakorum. Terra meravigliosa, sognata e vissuta da molti alpinisti, messa in difficoltà da catastrofi naturali come l’alluvione di agosto e alle prese con un difficile sviluppo che deve far convivere turismo e rispetto dell’ambiente. Di questo e delle grandi spedizione di pulizia “Keep K2 Clean” e “Keep Baltoro Clean” si parlerà domani alle 12 all’International Mountain Summit di Bressanone, che insieme a Montagna.tv sta supportando una raccolta fondi per la ricostruzione di case nei villaggi di montagna alluvionati del Pakistan.

Kurt Diemberger, Silvio Mondinelli, Agostino Da Polenza e Maurizio Gallo: quattro tra i maggiori esperti mondiali delle montagne del Karakorum saranno seduti allo stesso tavolo per discutere del K2, la montagna degli italiani, con le sue genti afflitte dalla disastrosa alluvione dei mesi scorsi. Si parlerà di quella terra remota e meravigliosa, che popola i sogni degli alpinisti ma che nella realtà si trova di fronte a problemi basilari, come la gestione dei rifiuti e la formazione professionale, aggravati da eventi catastrofici come terremoti, frane e alluvioni che nell’ultimo quinquennio non le hanno dato pace. Parliamo dell’alluvione di agosto, seguita al terremoto del 2005 e alla frana di Hunza del gennaio 2010, ha distrutto le valli pakistane dalle montagne fino al mare.

La conferenza sarà un’occasione da non perdere per approfondire un tema di forte attualità con illustri conoscitori di quelle terre e sensibilizzare sulla necessità di aiutare queste popolazioni, che vivono in luoghi dove spesso è difficile portare aiuto in casi di emergenza come quelli odierni. L’appuntamento è per domenica 7 novembre alle 12.00 presso il Forum di Bressanone, con la conferenza organizzata da Ims e Montagna.tv. A seguire, le conferenze di Mondinelli, alle 14, e di Diemberger nel pomeriggio.

Ims e Montagna.tv hanno deciso di appoggiare la campagna lanciata dall’Aga Kahn Rural Support Programme per ricostruire le case nei territori alluvionati del Karkorum con una raccolta fondi che durerà per tutta la durata del festival e che sarà attiva, all’interno del forum, con diverse cassette per le donazioni e un punto informazioni. Il progetto prevede la costruzione di 500 abitazioni nei distretti di Skardu e Ganche nella provincia del Gilgit-Baltistan, dove sarà necessario intervenire anche nei collegamenti stradali e nelle infrastrutture e riattivare l’economia locale. I lavori saranno affidati alle persone dei villaggi colpiti dall’alluvione, sotto la sovrintendenza di Akrsp.

Per saperne di più: https://www.montagna.tv/cms/emergenza-pakistan/

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.