• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Curiosità, Primo Piano

Svizzera, tolta la multa al nudista del trekking

Nude hikers
Nude hiker

BERNA, Svizzera — Niente multa per il trekker nudista fermato lo scorso autunno mentre passeggiava nudo sulle Alpi svizzere. La corte d’appello svizzera ha tolto l’ammenda di circa 70 euro comminata all’uomo in virtù della legge approvata un anno fa, che vieta di camminare nudi nella zona dell’Alpstein.

Il protagonista della vicenda è un 46enne svizzero, appassionato di trekking nudista da circa due anni. In autunno una donna, infastidita dalla sua passeggiata senza veli, lo ha denunciato alla polizia che gli ha dato una multa per atti osceni in luogo pubblico.

L’uomo, però, si è rifiutato di pagarla e ha fatto ricorso: è il primo caso di questo genere a finire di fronte ad un giudice. E a sorpresa, il tribunale del cantone Appenzell Outer-Rhodes gli ha dato ragione, definendo il suo caso “senza fondamento”. Un precedente che potrebbe favorire le sorti di altre due persone che hanno un processo in corso per lo stesso motivo.

Nella comunità, intanto, si moltiplicano gli interrogativi riguardo la sempre più diffusa pratica di fare trekking completamente nudi, che trova nell’Appenzell la sua “capitale”. Interrogativi, a questo punto, sorgono anche sull’efficacia della legge che vieta questa pratica, approvata tra mille polemiche lo scorso anno.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.