• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Eventi

Dolomiti a suon di campanaccio

immagine

TRENTO — Un’orchestra alquanto singolare. Che a tutti i settori classici ne aggiunge uno del tutto nuovo nel panorama musicale: dopo le percussioni, le mucche con i campanacci. E’ questa l’originale proposta dell’edizione 2006 de “I suoni delle Dolomiti”.

Il festival giunge quest’anno alla sua dodicesima edizione, presentando ai turisti della Val Venegia un concerto del tutto singolare dal titolo “Vijidaes-Visioni”. La partitura è stata ideata dal compositore Giorgio Battistelli ed è dedicata all’alpeggio. A realizzare il curioso canto saranno due cori maschili, un coro misto, un gruppo di percussionisti e, leggete bene, 30 mucche con tanto di campanacci.
L’originale performance è organizzata da Trentino Spa.
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.