• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Freeride, Sci, Top video

Troll Wall by Kilian Jornet, il video della prima discesa in sci della ripidissima Fiva Route

troll wall, sci, sci ripido, Freeride, kilian jornet

Un video che lascia senza fiato quello della prima discesa con gli sci della ripida Fiva Route in Norvegia, che Jornet ha completato un anno fa, nel febbraio 2018. La Fiva Route è a Trolltind, dove si trova il Troll Wall.

Il tracciato che percorre la Fiva ha attirato la mia attenzione sin da quando mi sono trasferito in Norvegia, ma mi ci sono voluti più di due anni per trovare il giorno perfetto per tentare la discesa“, dice Jornet. “Questo breve documentario racconta la discesa e anche parte della storia di come ho iniziato a sciare e perché è uno sport che mi interessa così tanto“.

La parete verticale più alta d’Europa, il Troll Wall (Trollveggen in norvegese) ha una pendenza che si estende in 1.100 metri, sulla parete nord del Trolltindan (1.788 metri), situata nella valle di Romsdalen in Norvegia. Sul lato destro della parete rocciosa si trova la Fiva, una via mitica nella storia dell’alpinismo norvegese. Con 1.700 metri di lunghezza e con un’inclinazione media tra i 55° e 60°, è l’unica via sulla parete rocciosa non verticale.

Il 17 febbraio 2018 sono andato a ispezionare il percorso. Ho capito subito che le condizioni erano molto favorevoli. Nello sci ripido le condizioni non sono mai perfette, quindi mi sono reso conto che dovevo provare” commenta Jornet. “È stata un’esperienza molto interessante, ma impegnativa. Il tratto superiore è forse il più complicato, sono i 200 metri più verticali che abbia mai sciato. In seguito, c’è un canale piuttosto stretto di 400 metri e poi 100 metri di tratto più sciabile, ma molto ghiacciato e ripido. È un percorso molto esposto dove ti devi completamente concentrare, ma alla fine il risultato è stato molto soddisfacente”.

Il video è stato pubblicato a poco meno di due settimane dall’ultima impresa di Jornet: il nuovo record mondiale di dislivello positivo con gli sci salendo ben 23.486 metri in 24 ore

Articolo precedenteArticolo successivo

3 Comments

  1. Certo che ci vogliono 2 palle belle grandi per scendere con gli sci da certe pareti con certe pendenze…
    Complimenti ancora!!!

  2. Non capisco però il senso di scendere qui con gli sci. Farlo coi ramponi ai piedi no? Mi pare volersi complicare la vita, per cosa?

    1. Perché complicarsi la vita? azzardo una risposta: per i soldi. Rispetto Jornet come atleta ma mi sembra che più che “sciare” si lasci “scivolare” per un lungo tratto con degli sci ai piedi lungo una pendenza, questo é vero, assurda. Logicamente si tratta solo di uno spot pubblicitario, cosa di cui vive, e ovviamente ne ha il pieno diritto, Kilian Jornet. Quando penso allo sciare una parete impossibile penso alla discesa di Miura sull’Everest (con relativo ruzzolone finale) e non a ciò che ci mostra questo video ma “degustibus non disputandum est”.
      P.S. certo é che io non riuscirei neanche a salirla quella parete!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.