• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Top News

Saltano i piani di acclimatamento di Simone Moro. Spedizioni al K2 a Skardu

alpinismo, himalaya, mera peak, invernali, nepal, manasluPemba Gelje Sherpa e Simone Moro in vetta al Mera Peak. Foto @ Simone Moro

Non ce l’ha fatta Simone Moro a portare a termine il suo piano di acclimatamento sul Mera Peak, 6476m, sulla cui vetta in questi giorni avrebbe dovuto spendere tre notti, salendo e scendendo dalla montagna.

A mettere i bastoni tra le ruote al bergamasco e al suo compagno di cordata Pemba è stato il vento ed il freddo. “Impossibile trascorrere la notte in cima, saremmo stati spazzati via dal vento” scrive Simone, che informa che comunque sono andati in vetta in un tempo di 5 ore da Khare, un totale di otto ore tra salita, discesa e rientro.

Pare terminato il periodo di fortuna meteo che stava accompagnando i due alpinisti. Non si sa se nei prossimi giorni tenteranno di portare a termine i pieni inziali oppure vi rinunceranno definitivamente modificando la strategia di acclimatamento. Guardando le previsioni, è più probabile la seconda opzione non intravedendosi tre giorni di fila di bel tempo e vento non forte. Staremo a vedere.

Nel frattempo, in Pakistan, la spedizione russa è arrivata a Skardu e dovrebbe nelle prossime ore iniziare il trekking di avvicinamento al K2, dove, ricordiamo, parte del campo base è già stato allestito lo scorso inizio novembre dall’agenzia pakistana che cura la logistica. Anche Txikon è in viaggio e dovrebbe arrivare domani a Skardu.

Articolo precedenteArticolo successivo

6 Comments

  1. Simone ha preso negli ultimi anni una strda che mi piace poco. Ma trovo ridicolo continuare a commentare in modo irridente ogni notizia che lo riguarda.

  2. Eh beh, immagino che le critiche arrivino da alpinisti di un certo livello, con un curriculum certamente superiore a quelll di Simone…

  3. A leggere certi commenti sembrerebbe che S. Moro sia solo un buffone. Peccato che abbia scalato 4 8000 in inverno. Ah già, “ma adesso è facile”…Non capisco questo astio che avete verso di lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.