• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Curiosità, Primo Piano

Un pellegrinaggio in Himalaya a 100 anni. Quando l’età è solo un numero

Chitran Namboodirippad, Kerala, Uttarakhand, Himalaya, pellegrinaggi, centenarioL’inarrestabile Chitran Namboodirippad

Chitran Namboodirippad è un anziano abitante dello stato indiano del Kerala per il quale l’età è una pura formalità. All’inizio del mese di dicembre, per festeggiare il suo 99esimo compleanno, ha portato a termine il suo 29esimo viaggio dal Kerala all’Uttarakhand, stato nel Nord dell’India attraversato dalla catena montuosa dell’Himalaya, nota meta dei pellegrinaggi indù. E già pensa al trentesimo, da programmare per il 2019, anno in cui compirà 100 anni.

Ho l’ambizione di fare 30 viaggi” – dichiara il vecchio educatore, ampiamente stimato in Kerala per aver fondato 70 anni fa la prima scuola nel suo remoto villaggio di origine, fino ad allora privo di strutture educative, consegnata dieci anni più tardi al Governo della regione per la modica cifra di una rupia. Anche dopo la pensione Chitran ha continuato a distinguersi per il suo grande spirito caritatevole, impegnandosi attivamente a sostegno di organizzazioni socio-culturali.

I suoi pellegrinaggi in Himalaya sono iniziati nel 1952, quando era poco più che trentenne. “La mia prima esperienza è stata un flop”- ricorda con ironia- “ero partito con un amico. Ma non fummo in grado di andare oltre Rudraprayag perchè ci beccammo entrambi una intossicazione alimentare!

Nel 1956 riuscì invece a portare a termine la sua missione e da allora le alte vette hanno iniziato a chiamarlo anno dopo anno.

A quell’epoca raggiungere le montagne dell’Himalaya era molto complesso. Le strade e le infrastrutture non erano sviluppate come oggi e toccava camminare attraverso le foreste per più di 90 km tra Rudraprayag e Badrinath”.

Ma da cosa ha avuto origine questa sua passione, forse ossessione, per i pellegrinaggi annuali?

Le vette himalayane erano un’attrazione per me quando ero un bambino” – spiega Chiltran –“un giorno un anziano, chiamato ‘Kashi’ Nambeeshan, che viveva vicino casa mia nel villaggio di Mookkuthala nel distretto di Malappuram, mi raccontò di essere stato a Kashi (la città di Varanasi, nell’Uttar Pradesh, ndr) ben 10 volte. Durante uno di questi viaggi era anche andato in Himalaya. Ci raccontava spesso aneddoti di quell’avventura e questa cosa inevitabilmente mi portò a desiderare di intraprendere a mia volta un pellegrinaggio verso le alte vette. La pace di quei luoghi attirerebbe chiunque”.

Quando gli si domanda come faccia a restare in forma e mantenere anche viva la memoria, chiarisce che il suo segreto risieda in un “consumo moderato di cibo, dialogo con le persone e uno stile di vita corretto”, che prevede una dieta vegetariana, una passeggiata al giorno e tanto yoga.

 

Articolo precedente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.