• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Primo Piano

Escursionista ucciso da una scarica di sassi in Grignetta

Grigna, incidente, elisoccorso, sentiero dei colonghei, rifugio RosalbaLa vittima Davide Doliana

Una tragedia colpisce le Alpi lombarde alle porte del Natale. Nel pomeriggio di sabato Davide Doliana, trentasettenne originario di Tesero (TN) e residente a Brugherio (MB) è deceduto mentre stava compiendo un’escursione nella zona della Grigna di Lecco insieme alla moglie e ai tre figli.

Mentre percorrevano il sentiero dei Colonghei che conduce al rifugio Rosalba (1730 m), sulla Grigna meridionale, è stato investito in pieno volto da una scarica di sassi. La moglie è stata la prima a prestare soccorso ma le condizioni dell’operaio brianzolo sono apparse da subito gravissime. Dopo la richiesta di soccorso lanciata verso le ore 13, la centrale operativa dell’Agenzia Regionale di Emergenza e Urgenza ha inviato immediatamente sul posto un elicottero del 118, in considerazione della zona impervia in cui è avvenuto l’incidente. Sono inoltre stati allertati i Carabinieri Lecchesi e gli uomini della Diciannovesima Delegazione Lariana del Soccorso Alpino.

Le operazioni di salvataggio si sono rivelate abbastanza complicate per le forti raffiche di vento.

Davide è stato trasportato in una corsa contro il tempo all’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia. Purtroppo è giunto in arresto cardiaco e con un grave trauma cranico. I tentativi di rianimazione sono risultati inutili.

A detta degli esperti, è possibile che la scarica di massi sia stata favorita dalle forti escursioni termiche degli ultimi giorni, con gelo notturno e fase diurna più calda, condizioni che determinano facilmente distacchi sui pendii.

Articolo precedente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.