• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Uccisione dell’orsa KJ2. Il Gip chiede di indagare il presidente della Provincia Ugo Rossi

orsa KJ2, Trentino, abbattimento, gip, indaginiL’orsa KJ2, abbattuta il 12 agosto 2017

Ufficialmente riaperto il caso dell’uccisione dell’orsa KJ2, abbattuta in Trentino il 12 agosto 2017 in quanto ritenuta pericolosa per l’uomo.

Il Gip Marco La Ganga ha difatti respinto la richiesta di archiviazione del procedimento e ha richiesto, nella sua ordinanza, che vengano indagati Ugo Rossi, nel 2017 presidente della Provincia di Trento e Maurizio Zanin, il dirigente del Servizio foreste e fauna.

L’abbattimento dell’esemplare era stato autorizzato da Rossi dopo che il plantigrado aveva aggredito un uomo nel luglio precedente e un altro nel 2015.

La Ganga ritiene che sia opportuno procedere con una indagine approfondita per poter verificare se potesse esserci una alternativa all’uccisione, come quella della sedazione seguita da un trasferimento in un’area protetta.

Opinione in contrasto con quella espressa nell’istanza di archiviazione presentata dal pm Marco Gallina, che ha sostenuto invece la presenza di uno stato di necessità per cui l’abbattimento da parte del personale della Provincia addetto al controllo dei grandi carnivori risulterebbe giustificabile.

La decisione del Gip di andare avanti con le indagini è stata accolta naturalmente con grande gioia dalle associazioni ambientaliste e animaliste, che si battono da anni per la tutela dei mammiferi che popolano le montagne italiane.

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. La pratica del traferimento di orsi dopo incontri ravvicinati con l’uomo è da sempre utilizzata in Canada.
    Un orso viene caricato su un rimorchio dopo essere stato
    adeguatamente attirato verso il mezzo. Una volta sedato viene allontanato
    dalla area e liberato in una zona distante.
    Una volta monitorato si controlla il suo comportamento ed in caso di recidiva si ripete il trasferimento.
    Alla terza volta si attua la procedura di abbattimento.
    Questa tecnica potrebbe essere adottata anche da noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.