• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Estremo, Outdoor, Top News

Difficoltà per Danilo Callegari che continua la marcia verso il Polo Sud

Antarctica Extreme, Danilo Callegari, Polo Sud geografico, AntartideFoto Facebook Danilo Callegari

Un mese (e un giorno) fa Danilo Callegari iniziava la sua lunga marcia verso il Polo Sud geografico. Rispetto al nostro ultimo aggiornamento Danilo si è ulteriormente avvicinato al suo obiettivo. Con la posizione anche l’espressione sul volto dell’esploratore friulano è cambiata. L’abbiamo infatti lasciato con il sorriso per trovarlo con il volto contornato dal ghiaccio e con la pelle evidentemente bruciata dalle basse temperature. La motivazione del ragazzo non è però stata intaccata dalle difficoltà.

Foto Facebook Danilo Callegari

Il messaggio che ieri ha inviato ai suoi collaboratori descrive bene la situazione in cui si trova. Oltre alle problematiche ambientali Danilo si trova infatti a dover fare i conti con i primi problemi fisici. “Ho vesciche ai piedi ancora aperte con sangue, a forza di continuare a strofinare; ho gli alluci gonfi e quasi privi di sensibilità; una tendinite al polpaccio destro; dolori alle teste dei femori, per il tipo di movimento ripetuto milioni di volte, che mi rende difficile anche il sonno; ho una forte tendinite ad entrambi i gomiti; la pelle del volto é mangiata dal ghiaccio; le labbra sono distrutte dal vento gelido; ho un’infiammazione alla narice destra per il continuo vento che arriva da sud ovest; ho perso parte della sensibilità delle ultime falangi di tutte e dieci le dita delle mani e ho perso molti chili”. Nonostante tutto questo però è felice. “Sono estremamente felice, sto vivendo un ambiente che solo in pochi hanno avuto l’onore di poter vivere così, in completa solitudine”.

La marcia continua, QUI potete seguire gli aggiornamenti sulla posizione di Danilo.

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.