• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Curiosità, Fotografia, Primo Piano, Rubriche

In Abruzzo appare uno spettro…di Brocken

spettro di Brocken, Luca Ninni, Schiavi d'Abruzzo, Appennino, illusione otticaLo spettro di Brocken immortalato da Luca Ninni

Un fantasma a Schiavi d’Abruzzo (CH). Non parliamo di apparizioni nella notte di Halloween ma di uno scatto che sta facendo il giro del web dallo scorso 21 novembre, quando  è stato pubblicato online da Luca Ninni.

Foto Luca Ninni

Nessun evento paranormale ma sicuuramente raro. Quello che vediamo nell’immagine è infatti uno spettro di Brocken, fenomeno ben noto agli appassionati dell’alta montagna.  Si tratta di un effetto ottico anche chiamato “gloria”, che si realizza solo in determinate condizioni, generalmente a quote elevate e che nei secoli scorsi ha alimentato miti e leggende. In termini pratici è un fenomeno prodotto dalla luce che viene riflessa verso la sua fonte da una nuvola di goccioline d’acqua di dimensioni uniformi, generando un illusorio effetto di ingrandimento dell’ombra proiettata dall’osservatore. Si realizza soltanto quando il sole è basso, sulla superficie delle nuvole che circondano una montagna su cui si trova appunto l’osservatore.

Il capo o la parte alta della figura mostra un alone a mo’ di corona luminescente, costituito da una serie di anelli colorati, di dimensioni variabili a seconda delle condizioni atmosferiche e della posizione dell’osservatore.

La gloria non è in realtà un fenomeno in cui si possono imbattere solo gli appassionati di escursioni in alta quota. Anche l’ombra proiettata durante il volo dagli aeroplani sulle nuvole rientra infatti nella medesima categoria.

Articolo precedenteArticolo successivo

2 Comments

  1. Tutt’altro che raro infatti, da un aeroplano per esempio è quotidianità. In montagna bisogna trovarsi nel posto giusto al momento giusto, certo (quindi alba o tramonto in zone nebbiose), ma la fisica è matematica e il fenomeno sarà puntuale. Se il Sole è davvero basso e alle nostre spalle le nuvole si alzano come un muro, comparirà anche il più fuggente arcobaleno bianco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.