• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Estremo, Outdoor, Top News

Antarctica Extreme: Danilo Callegari punta al Polo Sud

Antarctica Extreme, Danilo Callegari, Polo SudFoto Fb Danilo Callegari

Abbiamo lasciato Danilo Callegari che stava per partire alla volta Punta Arenas da cui, il primo novembre scorso, è volato in direzione del territorio antartico dove ha subito iniziato la sua lunga marcia verso il Polo Sud geografico.

Ieri abbiamo avuto modo di riascoltare la sua voce attraverso il collegamento in diretta con Virgin Radio. Ottimista come sempre, nonostante il grande freddo e le condizioni climatiche che in questi giorni gli stanno dando filo da torcere, Danilo continua la sua avanzata.

Attraverso la sua pagina Facebook apprendiamo che, dopo essere atterrato nella Baia di Weddel, il friulano si è mosso puntando dritto verso Sud, spesso immerso in un totale white out che gli ha impedito qualsivoglia orientamento visivo. “Due giorni di white out fortunatamente senza vento. Lavoro di bussola fissando i gradi presi dalle coordinate studiate a monte e riportate sul GPS”.

In un alternarsi quindi di vento gelido, temperature che toccano i meno 50 gradi e White out totale Danilo continua a muoversi in quello che simpaticamente definisce un “inferno bianco”. Un territorio estremamente vasto, piatto e desolante in cui Callegari si è completamente immerso lo scorso 14 novembre quando ha lasciato “la difficile zona montuosa” e con lei la vista della baia di Weddel.

In questo momento Danilo si trova nuovamente immerso nel white out con, inoltre, un rialzo termico che ha portato a forti nevicate. Condizioni che Stanno rendendo veramente difficile il trasporto della pesante slitta contenente tutto il necessario per sopravvivere in autonomia durante questa traversata. 30cm di neve fresca al suolo! É stata durissima, qui zero visibilità con white out totale, vento da est e sta continuando a nevicare. La slitta sprofonda, immaginate trainarla in queste condizioni per ore e ore con visibilità a 5 metri”.

Puoi seguire i progressi di Danilo QUI

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.