• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Primo Piano, Rock

A 13 anni Illya Bakhmet-Smolenskyi è il climber più giovane a chiudere un 9a

arrampicata, 9a, Illya Bakhmet-Smolenskyi

Record battuto per l’ucraino Illya Bakhmet-Smolenskyi, che a 13 anni (per la precisioni 13 anni, 9 mesi ed un giorno) è diventato il più giovane climber ad aver salito un 9a. Un primato conquistato per un soffio, infatti a detenerlo fino ad ora era Adam Ondra, che nel 2006, allora 13enne (13 anni, 9 mesi e 6 giorni, solo cinque in più di Illya), saliva Martin Krpan a Misja Pec, in Slovenia.

Il giovane ucraino ha ottenuto il record su Chromosome X, in Svizzera, una via aperta nel 2012 daPirmin Bertle. Secondo quanto riportato, Illya ha salito la via apportando due varianti, che però pare non cambino il grado, anzi potrebbero renderla più complessa.

A sorprendere maggiormente il fatto che era la prima volta che il climber tentava una simile difficoltà, anche se il curriculum di Bakhmet-Smolenskyi è di tutto rispetto: all’ottavo grado è arrivato a soli 9 anni, ad Arco, con La cucina d’inferno (8a).

Per quanto riguarda le donne, il primato è ancora detenuto da Ashima Shiraishi che salì due settimana prima di compiere il 14 anni Open your mind direct 9a/+ in Santa Linya.

 

Articolo precedenteArticolo successivo

9 Comments

      1. Il casco serve ad arrivare a 14 anni.
        E soprattutto a dare il buon esempio.
        Forse tu non hai mai arrampicato, altrimenti sapresti che il casco serve anche per non dare capocciate contro la roccia in caso di caduta.
        Comunque partendo dal presupposto che tutti sono liberi di fare ciò che vogliono della loro pelle, la mia critica è piu verso chi ha pubblicato il video, secondo me molto diseducativo.
        In ultimo sarei curioso di conoscere il significato di “caiani”

        1. Sono molto lontano da un 9a ma il mio porco 8a qualche volta l’ho fatto e sui 7b mi muovo discretamente. Quindi arrampico, sì. Il casco su uno strapiombo è aumento sicurezza quanto a metterlo ad attraversare la strada. se ti ribalti puoi dare una capocciata ma allora entriamo nella lista pericoli caiani, cioè atenzione ai pericoli di ogni tipo senza saper arrampicare. I corsi di alpinismo sono pieni di istruttori che sanno tutto delle manovre di corda e dei pericoli e non hanno mai fatto un 6a in libera.

        2. Bè visto che tu arrampichi…mi dici in che falesia vai? perché in quelle in cui vado io non ho mai visto nessuno col casco… nemmeno gli istruttori,altro discorso sono le vie di montagna…dove il casco è molto consigliato…

  1. Non è per fare i caiani, ma almeno per dare il buon esempio!!!
    Comunque se perdi una presa, voli e dai una capata non è che ti diverti.

    1. Una testata alla roccia su uno strapiombo? Con la parete che sporge all’esterno? E’ assicurato con la corda e quindi, in caso di caduta, penzolerebbe a dovuta distanza dalla parete…

      In ogni caso, concordo (questo si) sul fatto che l’utilizzo del casco sarebbe più educativo per chi guarda il video

  2. Potrebbe anche darsi che chi qui commenta dispensando saccenza, non abbia mai arrampicato su vie sportive di 9a, peraltro chiodate in modo sicuro e su terreno strapiombante come quella nel video. Altrimenti anzichè fare moniti del tutto gratuiti nel caso specifico, si complimenterebbe con quel giovane talento, che se ha raggiunto quel livello e fa l’8a già da quattro anni prima, forse è anche perchè sa distinguere quando l’uso di un casco in testa è superfluo se non di intralcio a simili performance. E magari è molto più importante x la propria incolumità avere un bravo ed esperto assicuratore, saper rinviare in modo corretto e usare solo il proprio materiale, controllandolo ad ogni salita. Vedendo le statistiche degli incidenti, il casco in testa dovrebbero metterlo tutti gli escursionisti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.