• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Itinerari, Primo Piano

Upkeep The Alps, un progetto per la valorizzazione dei sentieri tra Italia e Svizzera

Upkeep The Alps, Interreg, cooperazione, Italia, Svizzera, turismo slow, manutenzione, sentieristicaFoto Tatiana Marras

E’ stato presentato qualche giorno fa Upkeep The Alps, un interessante progetto di cooperazione che vede Italia e Svizzera unite nell’obiettivo di valorizzare le Alpi attraverso uno sviluppo delle reti escursionistiche.

Il progetto finanziato da fondi europei nell’ambito del Programma Interreg Italia Svizzera 2014-2020, coinvolgerà Regione Lombardia, Regione Piemonte, Regione Autonoma Valle d’Aosta, Provincia Autonoma di Bolzano, Cantone Grigioni, Cantone Ticino e Cantone Vallese. La Lombardia ha assunto l’incarico di essere autorità di gestione dell’intero programma.

Il problema attuale delle aree montane sul confine italo-svizzero da cui nasce l’idea progettuale, è infatti rappresentato dal basso stato di manutenzione della rete sentieristica. Le opere di sistemazione finanziate dalle amministrazioni locali spesso hanno come unico effetto quello di arricchire imprese non locali, che intervengono con tecniche costruttive impattanti. Obiettivo dunque del progetto è fondamentalmente quello di fornire alle imprese locali, che abbiano conoscenza della storica cultura del loro territorio, degli strumenti di formazione degli operatori. Il settore manutentivo non presenta una elevata intensità tecnologica quanto più buone prassi che vanno trasferite in maniera organica. In termini pratici verranno creati dei percorsi di formazione professionale che consentano di uniformare  le attività manutentive così come anche la segnaletica dei sentieri su tutto il territorio.

Saranno sostenuti processi di innovazione all’interno delle tradizionali attività professionali della montagna” – spiega Martina Cambiaghi, assessore a Sport e Giovani della Regione Lombardia – “stimolando inoltre la collaborazione tra i soggetti che operano all’interno della filiera turistica a livello transfrontaliero. Il progetto punterà a migliorare la qualità dell’offerta professionale attraverso il rafforzamento delle competenze degli operatori, consentendo un adeguamento di competenze e professionalità dovute alle mutate condizioni di mercato”.

 

 

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. Il basso stato di manutenzione e segnalazione dei sentieri è solo in Italia, non certo in Svizzera; lo dico con cognizione di causa abitando proprio in zona di confine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.