• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Outdoor, Primo Piano, Rock

Record per Pete Whittaker: Half Dome ed El Capitan in solitaria in 20 ore e 19 minuti

Pete Whittaker, Yosemite, El Capitan, Half Dome, solo climbingFoto Instagram @petewhittaker01

Pete Whittaker è riuscito nell’impresa di risolvere il Big Linkup, ovvero salire in solitaria Half Dome e El Capitan in sole 20 ore e 19 minuti.

Prima di lui soltanto in tre sono riusciti a compiere il concatenamento in meno di 24 ore e in solitaria, come ricordato dallo stesso Whittaker sul suo profilo Instagram: Hans Florine e Dean Potter nel 1999 seguiti da Alex Honnold, che nel 2012 ha combinato le tre maggiori big wall di Yosemite (El Capitan, Half Dome e Mount Watkins), con una salita senza soluzione di continuità ribattezzata Triple Crown.

View this post on Instagram

Cheeky little mission the other day. I managed to solo both Half Dome and El Cap in under 24hrs. Pretty pleased as I'd only done The Nose twice, Half Dome once and not soloed either route before, so the solo logistics felt kind of 'onsight'. There were definitely a few rope tangles and glitches to sort through, especially when I got lost on the first part of Half Dome (but that's standard behaviour really). Obviously apart from @alexhonnold doing the Triple, maybe this is the first time this has been done since Dean Potter and @hansflorine ? Who knows! What I do know is that is was a bloody good day out! From the bottom of the first wall to the top of the second was 20hrs 19mins. . @patagonia_climb @fiveten_official @wildcountry_official @sterlingrope @hard.bar

A post shared by PETE WHITTAKER (@petewhittaker01) on

Pete non è nuovo in quanto a record di velocità a Yosemite. Lo abbiamo infatti visto salire in solitaria nel 2016 El Capitan in meno di 24 ore (20 ore e 6 minuti), attraverso la via classica Freerider, già salita a vista nel 2014.

La rapidissima salita del Big Linkup in autosicura ha avuto inizio alle 6:30 del mattino con l’attacco della Regular Northwest Face. La cima dell’Half Dome è stata raggiunta attorno alle 11. Dopo essere sceso con qualche difficoltà, è stato trasferito in auto dalla sua fidanzata Mari a El Cap Meadow per iniziare la salita del Nose. Ha quindi ripreso a scalare alle 13:23 arrivando in vetta alle 2:49 del mattino. In totale l’itinerario compiuto supera i 1300 metri.

Un’impresa eccezionale se si considera che Whittaker avesse già salito in precedenza il Nose un paio di volte e l’Half Dome soltanto una volta senza mai provare il Big Linkup.

I primi a tentare il concatenamento furono John Bacar e Peter Croft nel 1986 (9 ore e mezzo per il Nose e 4 ore e mezzo per la Regular). Nel 1996 fu la volta di Peter Coward e Joe Terravecchia seguiti dal tentativo del 1998 di Hans Florine e Nacy Feagin, la prima coppia uomo-donna a completare la salita. Florine, come citato in precedenza, fu il primo ad abbattere il limite delle 24 ore, a pari merito con Dean Potter. Quest’ultimo fu il primo a completare la salita (23 ore e 4 minuti) mentre Hans Florine lo seguì due giorni dopo con un tempo teoricamente superiore (21 ore e 3 minuti). In realtà l’itinerario di Dean prevedeva 2 ore di avvicinamento all’Half Dome, mentre quello di Hans solo 15′ minuti ad El Cap, di conseguenza le due prestazioni furono ritenute equivalenti.

Sono stati dei giorni fantastici” – ha raccontato Whittaker cercando di tirare le somme di questa esperienza – “ciò che ho apprezzato di più sono stati l’arrivare in cima all’Half Dome e fare il King of Swing sul Nose. Se dovessi rifarlo penso che dovrei migliorare la logistica ed eliminare tutti i piccoli errori compiuti così da migliorare anche sul tempo”.

Nulla sembra dunque escludere che Pete voglia ritentare in futuro il Big Linkup per conquistare nuovi record.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.