• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Achille, il bimbo che dona i suoi risparmi per aiutare le montagne del Veneto a tornare verdi

Achille, maltempo, Veneto, Rocca PietoreFoto FB Progetto Rocca Pietore

Achille Marigo è un bimbo di soli 9 anni di Mira (VE), con una passione già forte per la montagna e il sogno di diventare una guardia forestale.

Per questa ragione, sconvolto dal disastro causato dal maltempo delle scorse settimane nel bellunese, impietrito di fronte alle immagini delle piante abbattute dal vento trasmesse in loop dai TG regionali e nazionali, ha chiesto alla mamma “Facciamo qualcosa?”.

Una domanda nata dopo aver ascoltato in tv l’annuncio della campagna di raccolta fondi. I genitori Silvia e Alberto hanno quindi cercato di inviare un sms solidale, invano. Di fronte a questa difficoltà Achille ha espresso il desiderio di mandare i suoi risparmi al “posto con più danni”, l’epicentro della bufera ai piedi della Marmolada: il Comune di Rocca Pietore.

Ha dunque tirato fuori dal suo salvadanaio 5 euro e ha scritto di suo pugno una tenera lettera indirizzata al sindaco Andrea De Bernardin. La letterina è arrivata a destinazione e il Comune di Rocca Pietore ha deciso di renderla pubblica sulla sua pagina Facebook.

Caro Achille, non ti sappiamo dire quanto siamo commossi da questo tuo grande gesto ! Il tuo cuore è grandissimo !…

Gepostet von Progetto Rocca Pietore am Dienstag, 13. November 2018

 

Ho nove anni, abito a Mira (Venezia) mi piace molto andare in montagna e siccome mi dispiace per quello che è accaduto vorrei rivedere montagne con i boschi perché da grande mi piacerebbe entrare nel corpo forestale. Vi dono un aiuto con i miei risparmi“.

Poche righe commoventi corredate da un bel disegno raffigurante le sue montagne verdi, con tanti alberi, malghe e torrenti.

Si dice che fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce” – ha commentato l’assessore Bottacin, toccato dal piccolo gesto – “questa è la foresta dei veneti che cresce“.

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. Un grande abbraccio ad Achille, sperando ( per lui, e per noi ) che da grande abbia la fortuna di vedere tanti bellissimi boschi e sentieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.