• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Prima neve sull’Abruzzo, le greggi in difficoltà vengono salvate dallo spazzaneve

neve, appennino, abruzzo, campo imperatore

Con il maltempo che lo scorso weekend ha colpito le regioni centrali d’Italia, in Abruzzo è arrivata anche la prima neve e con essa i primi disagi.

I comprensori sciistici regionali sono stati tutti ricoperti da una coltre bianca nella notte tra domenica e lunedì: pochi centimetri di neve sono caduti su Pescocostanzo, Rivisondoli e Roccaraso; 20 centimetri sulla Maielletta e sui Prati di Tivo; 25 centimetri sulla Marsica. I Comuni a ridosso del Gran Sasso si sono svegliati con un buon mezzo metro di neve e la strada verso Campo Imperatore chiusa poco dopo il bivio per Montecristo a causa di accumuli generati dalla bufera notturna. Due mezzi spazzaneve della Provincia dell’Aquila sono entrati in azione fin dal primo mattino per permettere agli allevatori di raggiungere i recinti e governare i loro animali.

Il vento forte ha eliminato anche le tracce del percorso seguito solitamente dalle greggi per scendere dai pascoli in quota della piana di Campo Imperatore a Castel del Monte, tradizionale punto di partenza e ritorno della transumanza abruzzese. È stato anche in questo caso necessario l’intervento di un mezzo spazzaneve che ha sgomberato il tragitto dall’altopiano fino alla località di Racollo (Castel Del Monte), consentendo così alle greggi di tornare a valle senza difficoltà. L’autista del mezzo Egidio Sulli, ha immortalato con una simpatica foto il momento in cui le pecore hanno ripreso il loro cammino sul percorso appena ripulito.

Una nevicata non certo sensazionale che è stata però in grado di generare nel suo piccolo una serie di disagi, fortunatamente risolti in tempi rapidi. Di fronte a questo scenario, con l’estate ufficialmente conclusa e l’inverno alle porte lascia perplessi la notizia che il piano neve provinciale, come segnalato dal sindaco di Castel del Monte Luciano Mucciante, non sia ancora stato rinnovato.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.