• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Primo Piano

L’inverno al Cerro Torre di Denis Urubko

alpinismo, patagonia, urubko, pipi cardell, cerro torreFoto @ Denis Urubko Blog

Dopo il freddo del K2, Denis Urubko questo inverno lo trascorrerà in Patagonia (dove in realtà è estate).

Con lui ci sarà Maria Cardell, compagna di scalate e di nomine al Piolet d’Or per la nuova via dell’agosto 2017 sul Chapayev Peak. Un duo che pare affiatato, tanto che sembra che possano andare assieme la prossima estate al GII per aprire una nuova via.

L’obiettivo in Patagonia sarà il Cerro Torre, che scaleranno ripetendo la storica via dei Ragni. Meteo e condizioni permettendo, proveranno poi a fare qualcosa di nuovo. Nei desideri c’è anche il Fitz Roy.

La spedizione durerà all’incirca due mesi, il tempo sufficiente per fare i conti con il meteo capriccioso patagonico: partiranno il 28 novembre, ritorno a fine gennaio.

Articolo precedenteArticolo successivo

3 Comments

  1. Chissà che nuova via studierà Urubko sul Cerro Torre; lo vedrei volentieri sulla malfamata via del compressore; lo vedrei volentieri calare il malfamato compressore. Da lui sarebbe accettato: un segno forte del suo passaggio e pulizia, finalmente. Oltre non c’è traccia da togliere.

    1. Sulla via del compressore come è adesso Denis non sale. Grandioso alpinista ma non sa scalare e ora quella via non la fai in artificiale. Senza ghiaccio e misto il buon Denis non va su e lo disse pure lui alla serata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.