• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Top News

Il Couloir dei giapponesi delle Grandes Jorasses in 24 ore per una cordata spagnola

In 24 ore il Japanese Couloir, sulla parete nord delle Grandes Jorasses. Si tratta di una linea di 1.150 metri di parete mista, con difficoltà 6/6a, A1/A2. La cordata che ha realizzato la salita è spagnola: Roger Cararach Soler, Marc Toralles e Bru Busom.

La via, che si insinua tra la Punta Walker e la Punta Whymper, è stata aperta nell’inverno del 1972 da un team di otto giapponesi, che hanno lavorato sulla roccia per 32 giorni. Dopo di loro Arnaud Guillaume e Julien Desecures l’hanno affrontata nel 2008, seguiti solo nel 2014 da Adam George e Jonathan Griffith. Il piano dello spagnolo era di effettuare almeno un bivacco durante la salita, ma le condizioni della montagna hanno reso necessario un unico, continuato sforzo durato ben 24 ore, al termine del quale il gruppo ha raggiunto la vetta, verso l’una di notte.

La cronaca fatta da Griffith a seguito della sua ascesa descrive perfettamente la complessità di questa salita che, stando alle sue parole, è anche la sua maggior attrattiva: “Mentre assecondavo Adam su questi tiri di ghiaccio, mi sono reso conto di non essermi mai divertito tanto sulle Jorasses. Il ghiaccio era il perfetto mix di appigli ripide ed emozionanti“.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.