• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Sul Cervino riemergono i resti di un alpinista disperso da 4 anni

Cervino, montagna, cronaca

È accaduto sul Cervino, dove un soccorritore svizzero si è imbattuto in alcuni resti umani e dell’attrezzatura alpinistica. Il ritrovamento è avvenuto per caso, ai piedi del versante est della montagna.

Questa settimana, a diversi giorni di distanza dal ritrovamento, la Polizia cantonale del Vallese ha reso noto che una serie di esami sono stati effettuati sul materiale ritrovato e i risultati hanno dimostrato che si tratta di un alpinista giapponese, disperso da 4 anni tra le nevi del Cervino. Le temperature sopra la media del mese di settembre hanno contribuito a far riaffiorare i resti, fino a poche settimane fa conservati nel ghiaccio.

L’uomo, di cui non è stata resa nota l’identità, aveva intrapreso nel luglio del 2014 un’ascensione solitaria della Gran Becca dal versante svizzero. Partito da Zermatt il giapponese era poi scomparso durante la salita, probabilmente a causa di un incidente, e fino ad ora non si sapeva nulla circa le sue sorti.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.