• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Primo Piano

Tempo di vette sul Manaslu

Manaslu, ottomila, alpinismo© Sergi Mingote

Sono iniziati nelle scorse ore gli attacchi alla vetta del Manaslu, l’Ottomila himalayano più frequentato di questa stagione, per il quale il Dipartimento del Turismo nepalese ha rilasciato oltre 200 permessi.

Il primo successo arriva dal team dell’agenzia Seven Summi Treks, il cui operatore Dawa Sherpa riporta il raggiungimento degli 8.163 metri del punto più alto da parte di 6 scalatori: 4 sherpa (Mingma Tenjing, Gyaljen, Tenjing Chhombi e Temba Bhote) e due alpinisti, lo spagnolo Sergi Mingote e il brasiliano Moeses Fiamoncini.

Mingote ha realizzato così il suo progetto solidale 3×8.000 che l’ha portato, per fini di beneficenza, a scalare nel giro di 70 giorni 3 Ottomila senza ossigeno, Broad Peak, K2 e Manaslu. Il suo prossimo obiettivo sarà il Dhaulagiri.

Le corde sono ora fissate fino in vetta e l’impressionante numero di scalatori impegnati sulla montagna ci dice che questi giorni, se la finestra di bel tempo cominciata a inizio settimana dovesse reggere, saranno ricchi di vette. Pare infatti che durante la notte già altrettanti alpinisti abbiano conquistato la cima. Questo trend si ripete ormai da qualche anno, con le spedizioni commerciali ad affollare la montagna verso la fine dell’estate, tanto che il Manaslu ha ormai assunto il soprannome di “Everest autunnale“.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.