• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Cronaca, Primo Piano

AGGIORNAMENTO – Brucia il Monte Serra, oltre 700 sfollati e 600 ettari di verde in fiamme

Monte Serra, incendio, ambiente, cronaca© ANSA / VIGILI DEL FUOCO

Sono divampate nella notte tra lunedì e martedì le fiamme che stanno ardendo sul Monte Serra, la vetta più alta dei Monti Pisani, a nord-est della provincia. Il rogo, secondo le prime ipotesi doloso, è alimentato dal forte vento che l’ha portato a lambire un territorio di oltre 600 ettari.

Circa 700 gli sfollati, evacuati da 5 frazioni della zona: Montemagno, Fontana Diana, San Lorenzo, Nicosia e Crespignana. Le circostanze hanno portato il sindaco Massimiliano Ghimenti a dichiarare lo stato di emergenza. I canadair, in azione da ieri mattina, stanno combattendo le fiamme, che hanno raggiunto anche le case dei centri abitati di Calci e Vicopisano. Ghimenti tiene a sottolineare la gravità della situazione, lanciando un appello a chiunque possa contribuire.

Oltre ai due canadair, 80 vigili del fuoco stanno lavorando all’unisono per domare l’esteso incendio, che però risulta particolarmente ostico a causa del forte vento. Con loro anche 180 squadre antincendio e 50 uomini del volontariato e operai forestali, per un fronte compatto che arriva da tutta la Toscana. “Lo scenario che si apre è desolante – dice il sindaco – Siamo devastati più dalla portata di ciò che vediamo che dalla maratona che stiamo affrontando…”

A fronte delle conseguenza causate dall’immenso rogo, la questione più spinosa è la sua presunta dolosità. Secondo le ricostruzioni il punto di innesco sarebbe infatti lo stesso di uno avvenuto la scorsa settimana, che però è stato soppresso per tempo e non ha causato gravi danni.


Aggiornamento 12:15: Sono ancora alte le fiamme che bruciano il pisano. Alle forze all’opera per domare l’incendio si sono aggiunti un terzo canadair, un elicottero S64 della flotta nazionale e 5 elicotteri regionali, precedentemente impossibilitati a volare a causa del forte vento. Nonostante questo, il fuoco continua ad avanzare e anche diverse località della Val di Serchio sono state evacuate. Per facilitare le operazioni, il traffico aereo sulla zona è stato sospeso fino a nuova indicazione.

Nel frattempo, il fuoco ha già incenerito oltre 700 ettari di verde.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.