• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Grande intervento sulle Tre Cime: recuperati sei scalatori bloccati

Tre Cime di Lavaredo, cronaca, Soccorso Alpino© CNSAS

Tre cordate sono state soccorse nella notte di domenica dal Soccorso alpino sulle Tre Cime di Lavaredo, in cui il brutto tempo ha dato del filo da torcere a tutti gli scalatori che si sono trovati ancora in parete una volta calato il buio.

Gli operatori del Soccorso alpino di Auronzo, presenti in zona per una gara sui Cadini di Misurina, si sono mossi prima ancora di ricevere una chiamata, con il sentore che quelle condizioni inaspettate potessero, com’è stato, mettere in difficoltà qualcuno. Dopo le 20 è infatti arrivata la chiamata del 118 che chiedeva un intervento tempestivo: verso sera due climber tedeschi in cordata sulla Grande sono stati colpiti da una scarica di sassi, lasciando uno dei due in pesante stato di shock e impossibilitato a muoversi.
   
Prima ancora dell’avviso del 118, l’informazione era però già arrivata ai soccorritori sul luogo da due alpinisti tedeschi, che avevano incrociato in parete i climber in evidente difficoltà, i quali però avevano risposto negativamente alla loro proposta di aiuto. Dopo essersi organizzati, verso le ore 21, 15 uomini del Soccorso alpino si sono avviati sulla parete, raggiungendo un’ora e mezzo dopo la cordata ferma a quota 2.700 metri, sotto il Camino.
   
Una volta arrivati però hanno notato le luci di altri scalatori e hanno quindi proseguito per trovare poco più in alto altri quattro climber in difficoltà, due tedeschi e due cechi, una coppia proveniente dallo Spigolo Dibona e l’altra dalla Hasse alla Nord della Grande. Anche queste due cordate si sono quindi aggregate al gruppo in discesa, per un intervento conclusosi con successo attorno all’una e un quarto che ha riportato a terra sane e salve 6 persone.
Articolo precedenteArticolo successivo

2 Comments

  1. Ma all’una di notte i salvati , incolumi, avranno trovato rifugio aperto e offerto ai soccorritori ,..dolci rimasti o appenasfornati e cappuccino e cioccolata calda?? Una sbaraccata alla fine di un rischio ci sta a pennello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.