• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Top News

Dopo il record François Cazzanelli torna sul Cervino e apre “Diretta allo Scudo”

È passata poco più di una settimana dallo spettacolare concatenamento di Andreas Steind e François Cazzanelli sul Cervino, durante il quale in poco più di 16 ore hanno salito tutte le creste fino alla vetta. Ora, la guida valdostana è tornata sulla montagna per aprire una nuova via, la Diretta allo Scudo.

Ad accompagnarlo in questa impresa, che si è conclusa venerdì, gli amici scalatori Emrik Favre e Francesco Ratti. La via però ha richiesto più salite per essere aperta interamente, alle quali hanno partecipato anche altri compagni di cordata, tra cui Roberto Ferraris e Marco Farina.

Si tratta di un’impegnativa via di roccia che risale direttamente nella parte più ripida dello scudo della parete sud del Cervino. Presenta 10 lunghezze, circa 350 m, con una difficoltà massima stimata fino al 7A / 7A+.

Per me è un grande sogno che si realizza perché sin da bambino sognavo di poter aprire una via nuova sul Cervino, così come aveva fatto mio padre ai suoi tempi – ha commentato Cazzanelli dopo la conquista della parete – Questo importante risultato ha un valore speciale perché in tutti i tentativi sono stato accompagnato dai miei più cari amici!“. L’idea della via arriva infatti direttamente dal padre dell’alpinista, a sua volta forte scalatore, ritenuta però troppo difficile per l’epoca, mentre la soluzione trovata da François è stata elaborata insieme all’amico e alpinista di esperienza Roberto Ferraris.

Durante la discesa la cordata è stata investita da una bufera di neve che ha reso ancora più difficili le operazioni di rientro.

Articolo precedenteArticolo successivo

2 Comments

  1. Belle foto genuine e fresche, la bufera di neve finale… con le difficolta’ superate, nel loro ricordo sara’ un tocco in piu’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.