• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Primo Piano

I fratelli Franchini verso le 16 vette più alte delle Ande

Tomas Franchini, Silvestro Franchini, Ande, alpinismo© Archivio Franchini

Un progetto a lungo termine che sta per arrivare a compimento quello dei fratelli Tomas e Silvestro Franchini, che con “Los Picos” puntano a conquistare le 16 vette più alte delle Ande Sud Americane: Aconcagua, Volcan Tupungato, Mercedario, Cerro Bonete, Nevado Pissis, Incahuasi, Ojos del Salado, Volcán Nacimientos – Walther Penck, El Muerto, Tres Cruces Sur, Tres Cruces Central, Llullaillaco, Nevado Sajama, Huascaran Sur, Huascaran Norte e Yerupaja.

La sfida è cominciata a metà marzo e, partendo dall’Aconcagua, in appena 43 giorni i due hanno raggiunto le 13 cime maggiori di Argentina, Cile e Bolivia, concludendo la prima parte del progetto. Con loro in queste scalate l’amico Franco Nicolini, gestore del Rifugio Tosa Pedrotti nelle Dolomiti di Brenta.
  
Ora, con il clima favorevole di settembre, è arrivato il momento di dedicarsi al Perù, dove gli alpinisti hanno già scalato l’Huascaran Norte (6.768 m). Le altre due cime sulla lista sono l’Huascaran Sur (6.746 m), che non ripeteranno in quanto già salito nel 2015 e il tecnico Yerupaja (6.617 m), l’ultima meta del loro viaggio.
  
Dopo un ritardo di qualche giorno sono partiti venerdì verso lo Yerupaja, con l’intenzione di concludere il loro progetto.
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.