• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

AGGIORNAMENTO – Uno sherpa disperso da ieri sul Dhaulaguri

sherpa, cronaca, Dhaulagiri, ottomila, Carlos Soria© RSS

Disperso da ieri mattina lo sherpa ventiquattrenne Dawa Geljen, del Comune rurale Makalu, membro del team di 7 persone al lavoro per aprire la via e fissare le corde tra campo 2 e campo 3 sul Dhaulagiri. Pare che la squadra sia stata travolta da una valanga mentre era al lavoro. Sei lavoratori d’alta quota si sono messi in contatto con il cb e stanno attendendo gli elicotteri dei soccorsi, ma non si hanno ancora notizie di uno di loro.

Non si conoscono per ora le sue condizioni. Secondo Mingma Sherpa, dirigente della Seven Summit Treks che ha una spedizione di 12 persone attiva proprio sul Dhaulagiri, le ricerche sono già partite sia via terra che per via aerea, dove un elicottero fornito di long line sta pattugliando la zona della valanga.

Insieme alla squadra al CB c’è anche il settantanovenne spagnolo Carlos Soria, alle prese con un nuovo tentativo verso quello che sarebbe il suo 13° Ottomila. Oltre a quella dell’agenzia nepalese con il gruppo di Soria, l’unica altra spedizione all’Ottomila attualmente in corso è quella del team della Himalayan Vision Trek and Expedition, composto da 6 membri e guidato dall’alpinista austriaco Andreas Neuschmid.


Ore 11:30: Secondo le parole di Carlos Soria, gli altri 6 membri del team di sherpa sarebbero rientrati sani e salvi al campo base, tornano a piedi e senza bisogno di essere soccorsi in elicottero. Non ci sarebbero invece ancora notizie di Dawa Geljen. L’elicottero tempestivamente movimentato dall’agenzia ha più volte perlustrato la zona, ma senza trovare traccia del disperso.

Notizia in aggiornamento.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.