• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Bimbo di 9 anni si perde durante un’escursione: ritrovato dal soccorso alpino

cronaca, incidente montagnaFoto @ CNSAS Emilia Romagna

Nel pomeriggio di ieri il Soccorso Alpino è intervenuto sull’Appennino Reggiano per un bimbo disperso nel bosco durante un’escursione nella zona dell’osservatorio astronomico di Cervarezza, nel territorio del comune di Ventasso in provincia di Reggio nell’Emilia.

Il bambino, di nove anni, era impegnato in un’escursione a piedi insieme al padre e ad un altro piccolo gruppo di amichetti con genitori, tutti residenti nella stessa provincia. Intorno alle ore 15:30, si è però allontanato improvvisamente dal gruppo, non riuscendo più a ricongiungersi; inutili i primi tentativi di ritrovarlo da parte dei compagni di escursione, che quindi hanno avvertito immediatamente i Carabinieri.

In poco tempo nella zona dell’osservatorio astronomico è stato allestito un campo base dal quale, sotto il coordinamento della Prefettura di Reggio Emilia, le squadre del Soccorso Alpino, dei Carabinieri, dei Vigili del Fuoco e della Polizia Provinciale, hanno iniziato a scandagliare sentieri, boschi e prati d’altura, supportate da sei squadre cinofile da ricerca in superficie del Soccorso Alpino e da una della Polizia Provinciale.

Nel frattempo si alzava in volo da Bologna l’elicottero dei Vigili del Fuoco per una ricognizione aerea. Fortunatamente, poco prima delle ore 18:00, il bimbo è stato individuato da una squadra del Soccorso Alpino e Speleologico Emilia Romagna – CNSAS che stava bonificando una zona di bosco fitto e particolarmente impervio; una volta raggiunto, gli operatori ne hanno constatato le buone condizioni di salute e lo hanno riaccompagnato verso il campo base, dove lo attendevano – comprensibilmente preoccupati – i genitori, che lo hanno potuto finalmente riabbracciare. Non si sono resi necessari accertamenti medici e la famiglia ha potuto fare rientro in autonomia.

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. Ad ogni bimbo o adolescente in escursione,consiglio il regalo di un fischietto con trillo.Poi ogni adolescente si impari un jngle personale …riconoscibile.Calze e scarpe profumate con essenza persistente..per facilitare i cani molecolari.
    Magari orilogio con bussola ed altimetro.Ma di sicuro poi vorranno lo smartphone con GPS localizzatore , meglio metterli in guardia che non c’e’ ovunque campo, quindi pure carta topografica del percorso( o fotocopia) per ogni escursionista, cosi’ si esercitano sul campo…a far eil punto, a seguire lelcurve di livello , i simboli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.