• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Primo Piano, Rock

Stefano Ghisolfi tra Coppa del Mondo, 9a e dilemmi etici

Tra una gara e l’altradi Coppa del Mondo, nella quale è in competizione con Jakob Schubert per il primo posto nel ranking mondiale Lead, Stefano Ghisolfi si concede un po’ di falesia con non poche soddisfazioni.

stefano ghisolfi, arrampicata, arco, rock
Su Pure Dream. Foto @ Stefano Ghisolfi Facebook Page

Sfruttando la vicinanza a casa, il climber torinese trasferitosi ad Arco, ha “inaspettatamente” ripetuto Pure Dream, ultimo 9a aperto a Masone da Adam Ondra. “Sarebbe stato un 9a duro se Adam non avesse trovato dopo la prima sezione della via questo aggancio con il ginocchio” scrive Stefano postando una foto di un classico momento relax alla Ondra. “Così è “solo” un 9a” commenta con una faccina che ride.

Tra un tiro e l’altro, Ghisolfi ha anche posto un interessante “dilemma etico” ai suoi follower, che vi riproponiamo. 

Ieri ho scalato Randa (8a) “first go”, via che condivide la prima parte con Fuego (8a+/b) da me salita a vista qualche giorno fa. La parte in comune è un boulder insidioso con delle prese inclinate che porta poi ad una sporgenza dove ci si può sedere e riposare per sempre. Da lì le due si dividono e la via effettivamente inizia. La domanda è: dovrei definire la salita di Randa “flash” o sempicemente “first go” o addirittura “secondo go”? Le regole dell’arrampicata non sono molto chiare in questi casi, anzi non esistono nemmeno”.

Le risposte sono state molte, tutte tendenzialmente ad escludere la possibilità di considerare la salita come flash (ossia chiusa al primo tentativo avendo usufruito delle beta) o onsight (ossia chiusa al primo tentativo senza aver usufruito delle beta), poiché il climber aveva già salito parte della via. C’è anche chi propone di considerare solo la seconda parte flash e chi, con estrema pragmaticità, di rinominare la via in “seghe mentali (8a+/b)”.

 La risposta che Ghisolfi si è dato è comunque la seguente: “Penso che non sia possibile arrampicare le due vie entrambe flash. Pertanto la mia seconda salita non è flash, ma first go! Penso però che possano esserci alcune eccezioni, come nel caso la parte in comune tra due vie sia molto più semplice e non aggiunge alcuna difficoltà, forse in questo caso può essere considerato flash”.  

Voi cosa ne pensate?

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.