• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Primo Piano

Karakorum, grave incidente per Mathieu Maynadier

alpinismo, karakorum, Mathieu Maynadier, favresseFoto: Nicolas Favresse

L’alpinista francese Mathieu Maynadier è stato colpito da una scarica di rocce mentre stava scalando una parete a 5500 metri nella Tagas Valley, in Pakistan, a darne notizia mountain.ru. Maynadier, dalle prime informazioni, ha una commozione celebrale poichè colpito alla testa e fratture esposte alle braccia. Da quanto si apprende questa mattina, nonostante il dolore, il francese sta scendendo per arrivare al ghiacciaio dove sarà più facile l’evacuazione da parte dell’elicottero dell’ascari, che è già partito.

Mathieu Maynadier è in spedizione con Nicolas Favresse e l’argentino Carlos Molina. Partiti il 15 luglio scorso, l’obiettivo del team è quello di aprire nuove via in stile alpino su alcune vette inviolate.

Lo scorso 31 luglio i tre avevano posizionato il campo base ad una quota di 4900 metri nella Tagas Valley. “Intorno a noi ci sono un sacco di torri, pareti e grandi muri. Ora la difficoltà principale è scegliere quale scalare prima!!! Abbiamo puntato una bella guglia e abbiamo deciso di farci un tentativo, ma l’altitudine ci ha rapidamente riportato alla realtà: con 5 giorni di acclimatazione stiamo imparando che arrampicarsi a circa 5000 metri non è l’ideale” scriveva Favresse, “Questo primo tentativo di salita conferma che diversi stili e visioni si stanno mettendo insieme in questa spedizione: un interessante mix tra un ragazzo belga iperottimista armato dei suoi nuts, un ragazzo francese più con i piedi per terra che non riesce a salire senza il suo martello e i suoi chiodi e un romantico argentino la cui costante dolcezza sembra stia preparando alcune richieste speciali”.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.