• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano

Monte Bianco: si continua con gli accessi limitati, ma non basta

monte bianco, alpinismo,

Il prefetto dell’Alta Savoia Pierre Lambert ha disposto la proroga del provvedimento che dispone l’obbligo prenotazione di un posto letto al rifugio Goûter per poter proseguire dalla Tête Rousse, tappa di passaggio a 3.167 m per poter salire lungo la via normale di accesso al Monte Bianco. Il provvedimento prolunga l’analogo del 13 luglio che durava otto giorni.

La misura è stata resa necessaria per ragioni di sicurezza legate al sovraffollamento del rifugio ed a seguito delle proteste e minacce del Sindaco di Sain Gervais. Spesso infatti la capienza massima del Goûter, 120 persone, veniva ampiamente superata (il picco massimo raggiunto è 140 ospiti) poiché gli alpinisti arrivavano senza aver prenotato, contando sul fatto che non potessero essere lasciati a dormire fuori a 3800 metri, generando anche situazioni spiacevoli descritte dal Prefetto come “tensioni e problemi di ordine pubblico a più riprese perché alpinisti senza prenotazione si sono imposti al rifugista, fino a minacciare la sua integrità fisica“.

Secondo quanto riportano i media francesi, da quando è in vigore il provvedimento vi è stato un calo del 10% dell’afflusso di alpinisti di passaggio dalla Tête Rousse, nonostante comunque il rifugio continui ad essere sovraffollato a causa di chi arriva al Gouter da altre vie di accesso. 

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. Ma se uno volesse e si portasse dietro tenda sacco a pelo e materassino con l’intenzione di dormire all’aperto, gli impediscono comunque di salire?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.