• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Outdoor, Primo Piano, Sci

Limone Piemonte: si scia d’estate, con la neve dell’inverno

Limone Piemonte, sci estivo, outdoorFoto Lift Spa

Si è tenuta la scorsa settimana, nei giorni del 14 e 15 luglio a Limone Piemonte, la Limone Sport Festival. Un evento organizzato dalla Lift Spa che ha permesso ai turisti e frequentatori estivi della località di sciare, a luglio e con temperature ben al di sopra dello zero.

“Un’iniziativa di promozione per la stazione sciistica di quello che è il nostro core business” ci ha spiegato Marco Dalmasso di Lift Spa. “Un momento di promozione sia verso i turisti che verso l’agonismo” aggiunge spiegando che nella natura della località piemontese ci sono “l’avviamento allo sci e l’agonismo con 160 maestri impegnati tutto l’inverno oltre ad altri allenatori e sci club che frequentano le piste per allenarsi”.

Foto Lift Spa

Quel che però ci lascia stupiti, di una sciata estiva a quote che non sono certamente quelle dei ghiacciai valdostani, è l’origine della neve utilizzata. “Di centro non abbiamo potuto spararla” afferma subito Dalmasso. “Abbiamo invece conservato la neve dello scorso inverno. L’abbiamo sistemata in una conca, all’ombra , dov’è stata pressata con il gatto delle nevi e poi avvolta da del tessuto non tessuto su cui è stato posato uno spesso strato di cippato e quindi, a chiudere il tutto, dei teli termici riflettenti”. Un gran lavoro di conservazione che ha permesso “una perdita irrisoria del volume messo a dimora”.

Quindi, dopo aver conservato la neve per circa tre o quattro mesi, questa è stata presa e stesa a formare una pista, di cui ancora oggi potete vedere qualche traccia aprendo le webcam di Limone Piemonte. Si sta lentamente fondendo restituendo all’ambiente il suo volto estivo.

Foto Lift Spa

Oltre 2500 persone hanno affollato la località sciistica lo scorso fine settimana e circa 200 hanno deciso di inforcare gli sci per scendere lungo il pendio di neve naturale. Naturale in tutti i sensi, “la neve non è stata infatti trattata con sostanze chimiche e oggi si sta semplicemente fondendo rilasciando acqua. Inoltre gli impianti non sono stati accesi, quindi si potrebbe dire che l’impatto ambientale è stato di alche ora di lavorazione della massa di neve”.

Non è questa però la prima volta in cui viene offerta la possibilità di sciare durante l’estate a quote relativamente basse. Da qualche anno a questa parte in agosto a Livigno si organizza, grazie a tecniche di conservazione della neve simili a quelle impiegate a Limone Piemonte, il palio delle contrade. Un evento in cui le vie centrale del paese vengono trasformate in piste da fondo e gli abitanti vengono chiamati a gareggiare per difendere la propria Contrada d’appartenenza. Quest’anno si terrà il 24 agosto.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.