• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Val Dogna, soccorsi nella notte sotto al temporale 9 ragazzini francesi e l’accompagnatrice

cronacaFoto @ CNSAS FVG

Il Soccorso Alpino di Cave del Predil, insieme alla Guardia di Finanza di Sella Nevea, ha effettuato, questa notte, attorno all’1.40, un intervento di recupero di un gruppo di nove adolescenti francesi che si erano persi in Val Dogna, tra le Alpi Giulie.

La chiamata è arrivata dalla centrale Sores intorno alle 20.30 con la segnalazione di un gruppo di giovani che chiedeva aiuto in Val Dogna, dicendo di trovarsi, nella traduzione riferita agli operatori, vicino a un lago. I ragazzi erano partiti la mattina di giovedì 13 luglio alle 10 dalla Val Dogna ed erano attesi al rifugio Grego. Il capostazione del Soccorso Alpino di Cave ha deciso di inviare subito il gestore del rifugio a fare un sopralluogo all’unico lago presente in zona, distante pochi minuti, il laghetto nei pressi del Passo Sompdogna. Dei ragazzi, però, nessuna traccia.
Con molte difficoltà di comunicazione, data la scarsa copertura telefonica della zona, si è riusciti a ricontattare il cellulare dal quale era arrivata la chiamata di aiuto, scoprendo che i ragazzi probabilmente si trovavano vicino ad un torrente, non un lago, nei pressi del sentiero 640 che porta al bivacco Cai Cividale, a Ovest del Cimone del Montasio a quota 1250 metri.

Sul posto sono intervenuti i tecnici del Cnsas, 14 persone più il medico del Soccorso Alpino, e i tecnici della SAGF. Tramite il servizio sms locatore e l’individuazione di un altro cellulare si è riusciti a circoscrivere meglio con le coordinate l’area di intervento, individuata più verso le pareti nord-ovest del Montasio, non lontano dall’attacco della via di Dogna.

Con l’aiuto delle luci lampeggianti dell’auto del Soccorso Alpino, che i ragazzi riuscivano a vedere da lontano, e comunicando con il secondo cellulare i soccorritori sono riusciti a circoscrivere ancora meglio la zona d’intervento. 

Il soccorso si concluso dopo più di tre ore sotto il temporale in un’area al di fuori di sentieri. I ragazzi, adolescenti di circa 14 anni, sono insieme a un’accompagnatrice e stanno bene.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.