• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Outdoor, Primo Piano, Trail

Tre mesi dopo la frattura al perone, Kilian Jornet vince la Marathon du Mont Blanc

monte bianco, trail, running, kilian jornetFoto @ instagram.com/jsaragossa

Il segnale dell’ottima ripresa di Kilian Jornet dall’infortunio durante la Pierra Menta lo scorso marzo era già stato il terzo posto in coppia con la fidanzata Emelie Forsberg alla Monte Rosa SkyMarathon.

La conferma è arrivata ieri, al traguardo della Marathon du Mont Blanc, che ha visto Kilian Jornet aggiudicandosi la prova della 42 km (2730m D+ / 1700m D-) per la quinta volta in carriera, il tutto il in 3 ore, 55 minuti e 54 secondi.

Jornet ha battuto Marc Lauenstein (2° in 3:58:15), Stian Angermund-Vik (3° in 4:00:07), Thibaut Baronian (4° in 4:00:49) e Aritz Egea (5° in 4: 02:28). 

Durante la salita a Posettes, al km 22 km, ho visto che stavo andando bene“, racconta Jornet. “Poi sapevo che c’era una discesa piuttosto tecnica in cui non dovevo perdere tempo. Ho provato a impostare un ritmo migliore, con l’obiettivo di andare un po’ più veloce controllando tutto, così, in modo da non avere crampi o colpi di calore“.

Jornet si è presentato alla gara lasciando a tutti l’interrogativo di come si sarebbe sentito durante la competizione e se fosse completamente guarito dalla frattura della gamba, sebbene il banco di prova della Monte Rosa SkyMarathon pareva aver rassicurato i più. Come spesso accade, alla fine Jornet ha lasciato tutti senza parole. Il catalano attorno alla soglia dei 37 km ha staccato tutti dopo un’interessante sfida con i migliori atleti del mondo.

Il fattore più rilevante della gara è stata per tutti il caldo, che ha messo in difficoltà tutti i trailer. 

Nella gara femminile, Liz Croft ha corso una gara impressionante per vincere in 4:37:30 contro Ida Nilsson e (4:39:37) e Eli Gordon (4:41:01).

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.