• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Primo Piano

Alpinista muore precipitando dalla Cima Grande di Lavaredo

cronaca nera, tre cime lavaredo, alpinistaA destra la Cima Grande di Lavaredo vista dal rifugio Auronzo – via tripadvisor

Stamattina alle 8 il 118 è stato allertato per un alpinista precipitato sulla Grande delle Tre Cime di Lavaredo.

Tre amici, due uomini e una donna, stavano salendo la normale quando, arrivati a circa 2.800 metri di quota, si sono accorti di essere usciti dal percorso corretto e di trovarsi una ventina di metri più sopra. Hanno così deciso di calarsi assicurandosi a un appiglio, ma non appena il primo di loro ha iniziato a calarsi, la roccia si è staccata e lui è caduto da due salti di roccia, precipitando poi per oltre cento metri.

L’elicottero del Suem arrivato sul posto, ha prima imbarcato i due compagni, fermi in una nicchia, con un verricello di 20 metri e ha poi allo stesso modo provveduto al recupero del corpo senza vita dell’alpinista – 46 anni, di nazionalità tedesca – trasportato a valle, dove era presente anche personale del Sagf.

 

Articolo precedenteArticolo successivo

2 Comments

  1. Che la terra ti sia lieve.. anche se non ti conoscevo sei un fratello, un alpinista come me.. detto questo un consiglio a tutti (anche se non so come sia andata perchè non c’ero e non voglio muovere alcuna critica) portate sempre chiodi e martello nelle salite alpinistiche.. e se attrezzate una sosta per una doppia o per una sicura, fatela almeno a due punti.
    R.I.P.

    1. La normale è un’autostrada di II-III con singoli passaggi di IV che vaga per gradoni di roccia, piuttosto friabili peraltro.

      Se arrivi in un punto in cui non puoi ne procedere in alto, ne scalare in basso, e ti inventi una doppia……..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.