• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Primo Piano

Muore uno sherpa sul Makalu

sherpa, Makalu, ottomila, alpinismo, cronaca, Ang Dawa Sherpa

Uno scalatore sherpa, Ang Dawa di 32 anni, è morto questa notte per malessere legato all’altitudine sul Makalu. 

Il decesso è stato confermato oggi da Dawa Sherpa, Managing Director della Trekking Sherpa Expedition Pvt Ltd. Secondo quanto riportato, Ang Dawa Sherpa avrebbe accusato i primi sintomi nella giornata di ieri, lunedì, all’altezza del campo 2, durante la discesa dopo aver raggiunto la vetta. Sono stati richiesti dei soccorsi via elicottero, ma il meteo avverso ha impedito il recupero, motivo per cui i compagni hanno provveduto a portarlo fino al CB per tentare di attenuare il malessere da alta quota.

Ang Dawa faceva parte di una spedizione cinese di 4 membri che ha raggiunto la vetta del Makalu nel giorno di domenica 13 maggio. La salma è stata portata a Kathmandu dal campo base questa mattina e sarà riconsegnata alla famiglia dopo l’autopsia al TU Teaching Hospital.

Proprio oggi ricorre l’anniversario della prima salita del Makalu: era la mattina del 15 maggio del 1955 quando Jean Couzy e Lionel Terray, due grandi firme dell’alpinismo del ventesimo secolo, misero il piede sugli 8.473 metri della quinta montagna più alta della terra.

Couzy e Terray furono i primi, ma in realtà quell’anno tutti gli alpinisti della spedizione, guidata da Jean Franco, riuscirono a raggiungere la vetta della montagna: è la prima volta che accade nella storia. I membri arrivarono in cima nell’arco di tre giorni: il 16 maggio salirono Franco, Guido Magnone e il sirdar Norbhu Sherpa; il 17 maggio Jean Bouvier, Pierre Leroux, Serge Coupé e André Vialatte.

Un successo a tuttotondo, che confermò definitivamente il posto d’onore della grande scuola alpinistica francese nella storia. Un successo che in realtà non si aspettavano nemmeno gli stessi alpinisti. Soprattutto visto che due anni prima nemmeno il grande Edmund Hillary, reduce dalla prima salita dell’Everest, era riuscito nell’impresa. Lui ed Eric Shipton furono bloccati dal maltempo e perseguitati dalla sfortuna, che mise in ginocchio la spedizione con una serie di incidenti, tra i quali un’improvvisa malattia di Hillary.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.