• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Primo Piano

Thomas Huber, Simon Gietl e Rainer Treppte ripetono La Strada sulla nord della Cima Grande di Lavaredo

alpinismo, tre cime di lavaredo, gietl, huberFoto @ Simon Gietl

Un trio d’eccezione (e che trio!) di alpinisti ha ripetuto sulla parete nord della Cima Grande di Lavaredo “La Strada”, via aperta nel 1980 dai polacchi polacchi Piotr Edelman e Jan Fijalkowski sulla parte destra della parete.

Stiamo parlando di Thomas Huber, Simon Gietl e Rainer Treppte e quella da solo realizzata potrebbe essere la prima ripetizione.

La salita è stata resa più complicata del previsto a causa del meteo. La parete è stata infatti scalata fino al diedro il 28 aprile, per poi scendere in doppia dopo aver fissato le corde, che hanno risalito l’indomani fino al punto dove era previsto il bivacco. La pioggia li ha costretti però a scendere nuovamente, andando a dormire al rifugio Auronzo. Il 1 maggio sono riusciti a completare la salita.

Le difficoltà superate dai tre sono fino al VII+ e tratti in artificiale fino all’A2.

Abbiamo superato alcune sezioni in artificiale perché erano bagnate ed anche perché alcune sezione di roccia non erano nelle migliori condizioni” ha commentato Gietl a Planetmountain, che ha continuato: “Per poterla liberare sarebbe necessario pulirla un po’ e migliorare alcune parti. Però questa via che hanno aperto i polacchi è bellissima ed ho scoperto che ha in comune gli ultimi tre tiri con quella che ho aperto io, Das Erbe der Väter. È lì che diventa tutto facile”.

Gietl ha visto questa via proprio nel 2016 durante l’apertura con Vittorio Messini di Das Erbe der Väter, vicane si trova subito a destra della Comici.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.