• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Eventi, Primo Piano, Trento Film Festival

Oggi al Trento Film Festival: si conclude con la prima di Resina e la consegna dei premi ufficiali della 66. edizione

La prima nazionale del film Resina di Renzo Carbonera alla presenza dell’attrice protagonista Maria Roveran, ambientato sugli altipiani cimbri, in uscita nelle sale d’Italia dal 30 maggio, distribuito da Parthénos, sarà l’evento speciale di chiusura del 66. Trento Film Festival, oggi, sabato 5 maggio al Supercinema Vittoria alle 20.30. Il film sarà preceduto dalla cerimonia di premiazione. 

Un modo speciale di chiudere questa 66esima edizione quello che gli ospiti potranno apprezzare al Supercinema Vittoria a partire dalle 20.30: la proiezione del film Resina, primo lungometraggio di Renzo Carbonera, noto documentarista italiano, sarà infatti preceduta da uno spettacolo di suggestioni musicali intorno ai luoghi, alle persone e alle ispirazioni del film e della sua protagonista, Maria Roveran, bravissima cantante oltre che splendida attrice.

Resina è un film profondo e pieno di speranza, ambientato in una piccola comunità degli altipiani cimbri che ha bisogno di ritrovare il senso d’unione, un piccolo mondo isolato alle prese con le paure dei cambiamenti climatici. Il ritorno a casa di Maria, violoncellista delusa dallo spietato mondo della musica, offrirà al paese una nuova opportunità, e alla giovane donna la possibilità di affrontare l’ennesima sfida e di riavvicinarsi al mondo della musica. Il film, realizzato in collaborazione con Trentino Film Commission e Montura, è stato proiettato in anteprima mondiale nel settembre scorso al Montréal Film Festival.

Alle 12.30 alla Sala Grande del Castello del Buonconsiglio, consegna dei Premi Speciali della 66. edizione, con brindisi offerto da Rotari.

In mattinata, alle 11 importante appuntamento letterario di “Destinazione … Giappone”: Tra Tokyo e Berlino sarà un dialogo a tre voci tra Tawada Yoko, scrittrice giapponese che da decenni risiede in Germania e che di recente ha pubblicato “Memorie di un’orsa polare” (Guanda), e due traduttori di fama come Giorgio Amitrano e Wada Tadahiko. Un’occasione per riflettere su identità, lingua e cultura tra Oriente e Occidente.

Secondo appuntamento con l’editoria alle 18.30 allo Spazio archeologico di Palazzo Lodron, con la presentazione del libro a fumetti La foresta millenaria (Oblomov Edizioni, nuova casa editrice di fumetti diretta da Igort), il testamento artistico e spirituale di Jiro Taniguchi. Enrico Azzano dialogherà con Mauro Uzzeo su una storia che si snoda tra il mistero e la magia dell’adolescenza e della natura.

Alle 18 a Palazzo Roccabruna torna protagonista la Fondazione Edmund Mach (FEM) con I prodotti funzionali locali nello zaino per l’alta quota, presentazione dei risultati di uno studio di livello euroregionale fra Trentino, Alto Adige e Tirolo, che si è posto l’obiettivo di indagare la “versione alpina” della dieta mediterranea. Il progetto, dal titolo “Environment, Food & Health” vuole dimostrare che si può vivere a lungo con minori spese sanitarie, adottando uno stile di vita – e quindi una dieta – sana, e contemporaneamente aumentare il reddito dei produttori del territorio, consumando locale e stagionale. Tra gli altri, la Fondazione si è occupata di studiare le proprietà della noce del Bleggio, dei formaggi di malga, del pane con cereali antichi e del miele di montagna. Prodotti che, in ragione delle loro proprietà nutritive e della loro salubrità, ben si prestano a essere messi nello zaino degli alpinisti e dei camminatori. Al termine del seminario è prevista una degustazione curata dalla Camera di Commercio di Trento.

Programma Cinema: Multisala Modena e Supercinema Vittoria

Al cinema Modena (Sala 1) si inizia alle 15.15 con le repliche di De l’autre côté des montagnes e di Pietra tenera.

Alle 17.00 nella sezione “Alp&Ism” prima visione al festival per 14+1, il film di Vida Valencic, presente in sala, che racconta la storia di vita della coppia di alpinisti Nives Meroi e Romano Benet. Marito e moglie, hanno scalato tutti i 14 Ottomila della Terra senza l’ausilio di bombole d’ossigeno né di portatori d’alta quota. Il loro “quindicesimo Ottomila” è stata la gravissima malattia di Romano, superata grazie a due trapianti. A seguire, il film di Michele Radici Jim Bridwell: the American Living Legend, che traccia la storia di uno dei protagonisti dell’alpinismo mondiale attraverso immagini e racconti, ma soprattutto con numerose interviste rivolte a lui e ad altri celebri personaggi dell’arrampicata.

Ancora repliche alle 19.15 con Waste No.3 Boom e Blood and the Moon.

In Sala 2 alle 15 spazio alle proiezioni speciali, con Montura che presenta 3 pellicole: Bike the History, dei trentini Lorenzo Pevarello e Alessandro De Bertolini, già protagonista della serata evento del 30 aprile; Itaca nel sole. Cercando Gian Piero Motti, di Natale Fabio Mancari e Tiziano Gaia, per chiudere con il teaser di Translagorai di Federico Modica e Daniele Dallagiacoma.

Si procede con le proiezioni speciali alle 17 con “30 anni di Zelig”: sullo schermo, Guanape Sur di Janos Richter (Italia, 2010) e Dusk Chorus di Nika Scaravanja e Alessandro D’Emilia (Italia, 2016).

Torna “Destinazione … Giappone” alle 19.15 con The Birth of Sakè di Erik Shirai (Giappone, 2015), un documentario che svela la storia di appassionati produttori di saké, e ciò che serve per creare un saké di fama mondiale alla Yoshida Brewery, una piccola distilleria familiare con 144 anni di storia, nel nord del Giappone.

In sala 3 un pomeriggio di film in replica: alle 15 Mothered by Mountains, La congenialità – The Attitude of Gratitude e Auf den Spuren der Ersten; alle 17 Viacruxis, Notes from the Wall e La montagna di Ilio; alle 19 The frozen Road e Psycho Vertical.

Alle 21.30 in tutte 3 le Sale cominceranno le proiezioni dei film premiati: la programmazione sarà disponibile in tutti i punti informativi del festival, alle biglietterie dei cinema Modena e Vittoria e sul sito www.trentofestival.it dalle ore 16.00.

Pomeriggio di repliche anche al Supercinema Vittoria: alle 15 Above the Sea, Solo in volo e Coconut connection; alle 17 Imagination e Dirtbag: the Legend of Fred Beckey.

Alle 20.30 consegna dei premi ufficiali della 66. edizione e a seguire gli spettacoli musicali e cinematografici di Resina

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *