• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Bike, Outdoor, Primo Piano

Al via l’edizione 2018 del Giro d’Italia

Ciclismo, montagna, Giro d'Italia 2018

Partita la prima tappa dell’annuale appuntamento con il ciclismo nostrano, un evento sportivo unico che anche in questa edizione prevede tanta montagna e tante emozioni.

La centounesima edizione della manifestazione sportiva si è aperta oggi a Gerusalemme, alle 12:50 (ora italiana). La prima tappa consisteva in una crono individuale della lunghezza di 9,7 chilometri, lungo le strade della città, che ha assegnato la prima maglia rosa del Giro. La cronometro si è conclusa con l’arrivo dell’ultimo corridore a lasciare la pedana, il detentore attuale del titolo, nonché vincitore della prima maglia rosa di questa edizione Tom Dumoulin, che ha realizzato oggi un tempo di 12’02”.

176 erano gli atleti nella lista dei partecipanti alla cronometro, e le squadre che li vedrà raggruppati per le prossime gare saranno quest’anno composte da 8 corridori invece che 9, come accadeva in passato. La manifestazione sportiva si concluderà a Roma il 27 maggio con la ventunesima tappa, per un totale di 3546,2 km di competizione.

Si tratta della prima volta in cui il giro esce dall’Europa. Per questo motivo il premier israeliano Benyamin Netanyahu, che ha assistito con la moglie Sarah alla partenza della tappa, si è espresso in questo modo all’apertura dell’evento: “Siamo molto emozionati per questa gara, e in particolare ci felicitiamo che siano venuti ciclisti da tutto il mondo, incluso quello arabo. Questo è un messaggio molto importante per Gerusalemme, la nostra città, città della pace“.

Come accennato, uno dei protagonisti del tour sarà, ancora una volta, la montagna. Numerose e variegate saranno infatti le tappe montane, che si susseguiranno durante tutta la durata del Giro. La prima vera scalata sarà quella sull’Etna, durante la sesta tappa che si terrà il 10 maggio, nella quale i ciclisti professionisti saranno impegnati ad inerpicarsi con le loro biciclette per le pendenze di parchi naturali e colate laviche. 

A questo punto comincerà la lunga marcia verso la capitale, la risalita per il paese attraverso gli Appennini. Diverse tappe montane costelleranno quindi il Giro fino alla sua conclusione, come la decima tappa del 13 maggio sul Gran Sasso o la quattordicesima con il primo tappone alpino del Giro, il 19.

Montagna TV seguirà l’edizione di quest’anno dell’evento sportivo da vicino, con un occhio di riguardo per l’aspetto storico, che regge con la sua impalcatura di tradizione il Giro d’Italia. Il Giro verrà raccontato approfondendo non solo la parte tecnica post-gara, m anche i luoghi attraversati. 

Di seguito il trailer ufficiale del Giro che porta un’analisi delle diverse tappe di quest’anno:

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.