• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Primo Piano, Sci alpinismo, Sport

Traversata Alpi, il gruppo rinuncia sul Monte Bianco

Foto @ Philipp Reiter

Si è rivelato più tosto del previsto il Monte Bianco per il gruppo Red Bull Der Lange Weg. Atteso per fine della scorsa settimana, il team ha ripiegato inizialmente sul versante francese dopo che la salita dal rifugio Gonella era stata sconsigliata per impraticabilità da Giulio Signò, Presidente delle Guide Alpine di Courmayeur.

Attraversato quindi il Bianco dal tunnel, sono partiti per l’ascensione domenica notte alle 3 da Chamonix passando per il rifugio des Grands Muletes. A quota 3500 metri il maltempo li ha però fermati. “Whiteout. Ancora. Come sempre” ha commentato Philipp Reiter spiegando le ragioni che li hanno costretti a rinunciare e tornare indietro, tra cui appunto la scarsa visibilità, il vento ed il calo improvviso di temperature. “Abbiamo sciato fino al bivacco a 4400 metri, indossato i ramponi ed incominciato gli ultimi 400 metri camminando sulla cresta. Non si vedeva nulla, Berni (Bernhard Hug, ndr) è quasi caduto, una piccola valanga, i nasi congelati, le guance bianche. Abbiamo deciso di tornare indietro a circa 100 metri dalla cima. Che delusione, ma è il gioco e solo degli stupidi avrebbero continuato” continua Reiter.

Tornati a Chamonix il gruppo, consolatosi con una pizza, è ripartito ieri verso Bourg Saint Maurice, che, grazie al bel tempo, ha raggiunto con facilità decidendo quindi di proseguire fino a Landry. Oggi sono attesi a Bramans. Mancano oramai pochi giorni all’arrivo a Nizza.

Articolo precedenteArticolo successivo

4 Comments

  1. comunque a casa mia se durante un concatenamento si deve rinunciare ad una cima a causa delle condizioni avverse non si passa alla tappa successiva, ma si aspette e appena il tempo torna bello si ritenta la cima mancata, e solo una volta fatta si va avanti.
    Ma forse è così solo a casa mia …
    No perchè così magari tento anche io che so gli 82 4.000 in 82 giorni, ma ne farò solo metà perchè nei giorni di brutto baipasso le cime … bah …

    1. si sono giocati il jolly. Adesso ne hanno da giocare ancora uno che permette di raggiungere Nizza in macchina direttamente da chamonix. Lo sponsor dice che si può 😉

  2. Mi sembra ovvio che ormai il tentativo sia fallito. Tutto qui. Jolly o non Jolly non si puo’ piu’ parlare di concatenamento o altro. Bravi ragazzi, sara’ per la prossima volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *