• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Meteo, Primo Piano

Abbondante neve sulle Alpi, aumenta il pericolo valanghe a causa degli accumuli

Il maltempo imperversa sull’arco alpino. Le più colpite le Alpi occidentali dove nella notte, oltre i 2000m, in alcune zone si è superato il mezzo metro di fresca, ma i fiocchi si sono spinti ben più in basso, fin verso i 1200/1300m.

A causa degli accumuli in Valle d’Aosta si registrano alcuni distacchi, che stanno provocando anche disagi alla circolazione. A Cogne questa notte una valanga è caduta sulla strada regionale, all’altezza di Chevril costringendo alla chiusura della circolazione. Sempre a Cogne la frazione di Valnontey è isolata. Precipitazioni nevose anche sulle Alpi centrali ed occidentali a quote oltre i 1400/1500m.

Tra venerdì e sabato è atteso un miglioramento ed un aumento delle temperature, che durerà fino a domenica quando è attesa una nuova perturbazione.

Le nevicate ed il vento contribuiranno ad aumentare l’instabilità del manto nevoso, attenzione quindi al pericolo valanghe. Nella giornata di oggi, in quasi tutto l’arco alpino, ad esclusione di alcune zone, il livello è 4, forte. Situazione che è destinata a perdurare sulle Alpi occidentali e in parte del Trentino anche domani.

Si consiglia pertanto di consultare i bollettini locali su Aineva e Meteomont.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *