• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Primo Piano, Sci, Sci alpino, Sport

Anche Federica Brignone tra i 650 partenti della Gardenissima

Si annunciano grandi nomi per la 22a Südtirol Gardenissima, lo slalom gigante più lungo del mondo, in programma domani, 7 aprile 2018: tra i 650 partenti compaiono Christof Innerhofer, il bronzo olimpico Federica Brignone, il fidanzato e discesista francese Nicolas Raffort, Isolde Kostner, Peter Runggaldier, Maria Rosa (Ninna) Quario, Daniela Zini, Marc Girardelli, Giorgio Rocca, Nicole Delago e Andreas Goldberger, il pluricampione mondiale austriaco di salto con gli sci.

Partenza alle ore 8.00 dalla cima del Seceda, come sempre, per un adrenalinico percorso di 6 chilometri, con 115 porte, fino alla stazione a valle del Col Raiser, nello splendido scenario delle Dolomiti. Come da tradizione, la partecipazione alla gara è aperta ad atleti di ogni livello, purché forniti di certificato medico di idoneità sportiva e di una tessera FISI, che si può richiedere anche al momento dell’iscrizione. Obbligatorio l’utilizzo del casco. Faranno da contorno alla competizione momenti di intrattenimento con musica dal vivo.

Domenica 8 aprile dalle ore 9 saranno, invece, i piccoli sciatori a sfidarsi nella Südtirol Gardenissima Kids, in un percorso di 2 chilometri con un dislivello di 463 metri che si sviluppa dal Monte Seceda fino alla stazione a valle della seggiovia Fermeda. Questa del 2018 è la quinta edizione della manifestazione: ci saranno due cancelli di partenza, come per lo slalom parallelo, con lo stesso tempo per i due partenti. Anche per questa gara è obbligatorio l’utilizzo del casco. La premiazione della Südtirol Gardenissima Kids avrà luogo presso la stazione a monte della funivia Seceda alle ore 14.

L’edizione 2017 della Südtirol Gardenissima ha ottenuto la certificazione di “GreenEvent”, soddisfacendo i criteri per essere una manifestazione programmata e realizzata secondo criteri di sostenibilità, le cui misure più importanti sono: la stampa del materiale cartaceo fatta interamente su carta riciclata, la gestione dei rifiuti accurata (riduzione della quantità dei rifiuti e raccolta differenziata), la distribuzione di bibite preferibilmente con vuoto a rendere, la provenienza di più della metà dei cibi dalla regione della manifestazione e la scelta degli stessi sulla base della stagionalità, e infine, la sensibilizzazione in favore di una mobilità ecologica.  

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.